/Miguel Lamperti “El Talentoso”!

Miguel Lamperti “El Talentoso”!

Miguel Enrique Lamperti, meglio noto come Miguel Lamperti è un giocatore di Paddle argentino nato a Bahía Blanca, 11 novembre 1978.

Un po’ di storia
Miguel Enrique Lamperti ha iniziato a giocare a Padel all’età di 12 anni e a 16 ha iniziato a giocare i suoi primi tornei.
Dopo essersi ripreso da un infortunio, nel 2006 è arrivato ad essere il numero 1 in Argentina e da quel momento è diventato il grande giocatore che è.
Quindi si è trasferito in Spagna per giocare al Padel Pro Tour, dove è sempre stato ad un buon livello nel circuito mondiale.
Ha iniziato a giocare in Spagna con Alejandro Lasaigues per, nel 2009, accompagnare Matías Díaz, con il quale ha occupato posizioni tra il 2° ed il 3° posto nel ranking mondiale.
La stagione 2011 è iniziata in coppia con Cristian Gutierrez “il mago” formando una coppia spettacolare ma non vincente.
Per questo motivo, decise di iniziare la stagione nel 2012 con il suo partner e amico Maxi Grabiel con il quale ha vinto il primo titolo nell’ultimo torneo del Pro Padel Tour a Valencia, in una finale bellissima contro Paquito Navarro e Adrián Allemandi.

Negli anni successivi ha cambiato diversi compagni tra cui Adrián, El tito, Allemandi con cui ha raggiunto il numero 5 in classifica, Juani Mieres, Lucho Capra e tornando a giocare con Maxi Grabiel con cui ha raggiunto la finale dei Final Masters di Madrid nel 2016, perdendola contro Paquito Navarro e Sanyo Gutierrez.
Nel 2016 ha vinto il campionato mondiale di Padel, disputato in Portogallo, ottenendo il punto definitivo per la squadra nazionale argentina vincendo insieme a Cristián Gutierrez contro Álvaro Cepero e Juan Lebrón per 6-4 e 6-4.
Attualmente occupa la 23esima posizione nella classifica del World Padel Tour e nel 2019 Il suo partner è stato ancora una volta Maxi Grabiel.
Ha disputato nelle varie stagioni del WPT 318 partite ottenendo 210 vittorie e 108 sconfitte (66% di vittorie).
Nel World Padel Tour 2020  il suo nuovo compagno sarà Matias Bergamini.

Godiamoci 5 punti spettacolari di Miguel :