/La storia delle “Palas de Padel” (racchette da padel)
racchette padel

La storia delle “Palas de Padel” (racchette da padel)

E’ difficile stabilire un ordine cronologico per la produzione di Pale da Padel e quali fossero le prime racchette usate per giocare a questo Sport (su internet o sui social non si trovano molte informazioni).

racchette padel
Ciò deriva dal fatto che inizialmente il Padel è stato giocato con racchette provenienti dagli Stati Uniti con i quali è stato praticato uno sport simile (ma che non era Padel bensi Paddle-Tennis).

Uno dei primi marchi di racchette che sono stati utilizzati per giocare a Padel  negli anni ’70 sono state, secondo le interviste a molti giocatori argentini che affermano di essere pionieri nel loro paese, le Marcraft.


In realtà questo era un marchio prodotto negli Stati Uniti creato per svolgere un altro sport il PaddleBall o Paddle Tennis, sport assolutamente diverso dal Padel, ma che ha mantenuto somiglianze nelle dimensioni della superficie di gioco e della palla da tennis, anche se con meno pressione.

racchette padel

La racchetta da Padel era inizialmente in legno con fori poi , con gli anni, inizia rapidamente ad aumentare gradualmente la superficie di impatto e a cambiare i materiali utilizzati nella fabbricazione delle lame.
Sono stati utilizzati materiali come compensato, alluminio, vernice di gomma e resina, evolvendosi in fibra di vetro che sembrava essere la fine della strada.
Tuttavia, lo sviluppo tecnologico è continuato.

racchette padel
Giocatori e appassionati sono rimasti incantati dalle Pale in carbonio e materiali più leggeri e ciò nonostante più resistenti.


I modelli “Signature” sono diventati all’ordine del giorno, aumentando il valore delle racchette.
Alcuni modelli dell’epoca furono “Roger Quintín”, San Conrado “Ricardo Cano”, Sola Belgique “Javier Maquirriaín” e “Alejandro Sanz”, e Ur.Ich “Alejandro Lasaigues”. Grazie a Ricardo Cano, la Pala in gomma (con gomma al suo interno) ha fatto la sua comparsa in grandi tornei, aumentando velocità e potenza.
Il modello realizzato da S.A.N.E. ha portato il Padel ha un nuovo livello.

racchette padel
Da allora, le innovazioni sono arrivate rapidamente, sempre sviluppate attorno ai materiali sintetici.
Oggi possiamo trovare capolavori tecnologici.
Prima del 1° torneo mondiale del 1992, esclusi alcuni modelli spagnoli, la maggior parte delle racchette erano realizzate in Argentina.
Alcune marche di quel tempo erano: Marcraft, Crafty, Coast, Daash, Sola Belgique, Royal Paddle, Castle, HyS, San Conrado, Ur.Ich, Head, Prince, Top Force, Varlion …
Attualmente, la Spagna e l’Argentina godono di un vantaggio in ricerca e sviluppo, marketing e design nella produzione di racchette da padel, ma lo sviluppo del mercato globale ha esteso la produzione in diversi paesi asiatici e anche in Italia.

Fonte dati: Juan Carlos De Marco, Oscar Nicastro and Daniel Patti, and memoirs, anecdotes and archives of the FIP – Profilo Facebook PadelRetro – sito Padelstar (Traduzione di Carlo Ferrara)

Don Enrique Corcuera l’inventore del Padel che gioca con una Marcraft