/Giocare al volo nel Padel : La volèe
giocare al volo nel pade

Giocare al volo nel Padel : La volèe

La volèe è uno dei colpi più utilizzati durante una partita di Padel perché è uno dei tiri offensivi a nostra disposizione 

Dal momento che coloro che prendono la rete hanno il vantaggio psicologico, diamo un’occhiata a questa fase del gioco.
Imparare a fare una bella “volèe” non è facile.

Non parleremo della pura e dura tecnica del colpo al volo, ma piuttosto di prendere coscienza di alcuni aspetti importanti in modo che sia il più efficace possibile in base al momento.
In questo video dell’allenamento di Carolina Navarro  possiamo vedere la tecnica perfetta della giocatrice che è sicuramente da copiare e studiare.

La posizione di attesa
È il punto di partenza.
Se diamo una buona occhiata a Carolina, la sua pala è di fronte a lei in posizione alta, la parte più alta della pala è a livello dello sterno.
I suoi talloni non toccano mai il suolo, anche quando la giocatrice sta aspettando la palla.

Preparazione
Parleremo di giocate al volo “classiche”.
Sia sul lato anteriore che su quello posteriore, la preparazione è breve, vale a dire che quando il piede di supporto è appoggiato a terra, la pala segue il movimento.
Per Carolina, che è destrorsa, parleremo del piede destro durante il dritto e del piede sinistro durante il rovescio.
Questo primo passo è davvero molto importante per avvicinarsi prima alla palla, ma soprattutto per ritardare e influenzare la palla con maggiore controllo, più potenza o 50/50.
In questo video stiamo parlando dell’allenamento di una giocatrice professionista che cerca di fare la differenza su ogni colpo.
Da notare che in certi colpi Carolina arma la sua pala con una spinta maggiore per “schiaffeggiare” la palla.
Per i principianti e i giocatori di livello intermedio, è meglio concentrarsi sul tiro al volo “classico”.

Il momento del colpo
Qui è dove tutto diventa davvero interessante.
Se guardiamo da vicino, vedremo che Carolina ha spesso passi diversi.
A volte metterà il piede anteriore prima del colpo, a volte metterà il piede anteriore dopo aver colpito la palla, a volte contemporaneamente. Perché ?
La risposta è semplice
Con lo stesso lavoro della parte superiore del corpo, possiamo creare diversi colpi al volo, tutto questo, solo modificando il nostro gioco di gambe.
Se il piede anteriore atterra a terra prima dell’impatto con la palla, cercheremo piuttosto il controllo, specialmente durante la nostra prima estremità dopo un servizio o durante le estremità basse.
Se il piede anteriore atterra a terra dopo l’impatto con la palla, cercheremo più velocità dalla nostra palla.
Saranno generalmente delle volèe giocate all’altezza delle spalle e di fronte a noi.
Se il piede anteriore atterra a terra contemporaneamente al colpo, cercheremo un colpo di compromesso di controllo / potenza.
Questo è ciò che faremo per la maggior parte dei colpi al volo che dovremo effettuare.

Conclusione
Questo video è davvero un esempio di questo importante lavoro da fare con le nostre gambe.
Carolina Navarro è alla ricerca di intensità, ma immaginiamo che il ritmo sia meno intenso, tutti potremmo riuscire, con un po ‘di pratica, a raggiungere queste volèe di controllo, potenza o 50/50, solo con le nostre gambe.

Fonte:articolo di Julien Bondia – Padel Magazine France tradotto e rielaborato da Carlo Ferrara