/Consigli per giocare bene al Padel in Estate
estate padel

Consigli per giocare bene al Padel in Estate

Durante le l’Estate dobbiamo prendere in considerazione, per giocare bene a Padel,  gli orari, la variazione delle prestazioni della pala e il cambio del gioco.

Siamo ormai in piena estate e ci sono molti amanti del padel che approfittano della pausa estiva per godersi il nostro sport preferito nel tempo libero il Padel.
E sì, ci sono molti fan amatoriali del padel che nel loro luogo di vacanza o luogo di residenza decidono di dedicare una parte del loro tempo per godersi una partita di Padel con amici, conoscenti o nuovi compagni.

Pertanto è essenziale prendere in considerazione questi 3 consigli per adattarsi al gioco del Padel in estate.

Scappiamo  il più possibile dal calore

Anche se sembra un concetto chiaro non lo è sempre per tutti
Ci sono molti giocatori che non capiscono gli orari o le stagioni e decidono di giocare una partita o un allenamento indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

Il calore influenza le prestazioni dei giocatori e il gioco stesso e in estate, più in un paese con il clima della Spagna o dell’Italia, le aree centrali della giornata dovrebbero essere evitate.
Gli esperti raccomandano di giocare preferibilmente al mattino, tra 08.00 e 10.00 o nel tardo pomeriggio, mai prima delle 20.00.

Inoltre, dovremmo considerare la zona in cui ci troviamo.
I nemici esterni come l’umidità o l’altitudine possono influenzare non solo le prestazioni all’interno del campo, ma anche essere deleteri sulla nostra salute.

Per poter prenotare i campi da Padel con facilità e nei momenti consigliati, è usuale farlo direttamente con il club anche se, esistono numerose applicazioni per padel, ce ne sono alcune molto utili come Playtomic (in Italia si è fusa da poche settimane con Prenota Un Campo) ,tra le altre, che consentono di farlo dal cellulare stesso.

La pala, in estate, non sarà la stessa

Le racchette da Padel  variano le loro prestazioni a seconda di molti elementi esterni.
Uno dei più comuni è la temperatura e il calore.
Le pale, infatti, si ammorbidiscono con il calore.
Perché? Perché i materiali – in particolare la gomma o il nucleo interno – che compongono una racchetta da padel non sono perenni e vedranno modificate le loro prestazioni tenendo conto di una maggiore dilatazione e sensazione di ‘gomma’.

Per evitare questo, cercare di non lasciare la pala al sole – evitare, soprattutto, dimenticarlo nel bagagliaio della vettura-, conservarlo nella sua copertura termica del proprio palatero e cercare di non portarlo al limite delle sue prestazioni.

Il gioco cambia e molto

E sì, il gioco cambia. Un sacco.
Con l’avvento del calore ci sono molti elementi che vedono la produttività modificata all’interno del campo fornendo altri tipi di sensazioni e rese.
Le pale, come abbiamo già detto, le palle e anche alcuni degli elementi che compongono un campo da paddle sono influenzati dal calore, sopratutto ad alte temperature, rendendo il gioco diverso.
In estate , indipendentemente da condizioni come l’umidità o l’altitudine, il gioco del padel diventa più veloce,  essendo molto più facile effettuare colpi alti migliorando il gioco offensivo.

Fonte. articolo di Alberto Bote – La Dormilona (AS)