/Sardegna Open: Le ammazza grandi,l’eterno campione e l’astro nascente
Sardegna Open

Sardegna Open: Le ammazza grandi,l’eterno campione e l’astro nascente

Si conclude il Sardegna Open WPT con una grandissima domenica di grande Padel con semifinali e finali femminili e maschili racchiusi in una sola giornata.

Domenica mattina – Le semifinali 

La giornata a Cagliari inizia al Centrale con la prima semifinale femminile tra le giovani Ortega/Martinez (teste di serie n. 3) contro la coppia collaudata Triay/Sainz (teste di serie n.5).

Il risultato dell’incontro vede vincitrici Gemma Triay e Lucia Sainz che vincono in due set abbastanza agevolmente con un doppio 6-3.

Vittoria comunque non inaspettata in quanto le due spagnole, dopo aver battuto nei quarti le teste di serie n. 1 Salazar/Sanchez, stanno giocando un torneo ad altissimi livelli.

La seconda semifinale femminile vede la vittoria in tre set (6-1/6-7/6-3)  della coppia Marrero/Josemaria in una partita molto combattuta contro le gemelle Alayeto.

La finale a questo punto non vede una coppia femminile chiaramente favorita.

Nella categoria maschile grandissima sorpresa in quanto finisce in semifinale il sogno di Galan/Lebron di vincere il quinto torneo consecutivo del World Padel Tour 2020 dopo i tre vinti di Madrid e quello di Valencia della settimana scorsa (impresa riuscita nel 2016 dalla coppia Lima/Belasteguin anche se il record di vittorie consecutive è di 6 nel 2013 della coppia Belasteguin/Juan Martin Diaz).

La coppia formata da Uri Botello e Javier Ruiz (teste di serie n 5) giocano una partita spettacolare e liquidano i due numeri uno del momento in due set 6-4/6-3.
Per la coppia Botello/Ruiz si tratta del miglior torneo disputato quest’anno (3 quarti di finale raggiunti e 2 sedicesimi di finale nei 5 tornei disputati quest’anno).

Nell’altra semifinale maschile tutta argentina vittoria schiacciante della coppia Belasteguin/Tapia contro Silingo/Di Nenno con un secco 6-0/6/2.

Domenica pomeriggio- Le finali

Nel pomeriggio alle ore 17 inizia la finale femminile con la partenza con il botto della coppia Sainz/Triay che travolgono per 6 a 0 Marrero/Josemaria.
Impressionante il gioco e la velocità dei colpi di Gemma Triay e Lucia Sainz.
Dal secondo set la partita diventa, per lo spettacolo, finalmente equilibrata e nonostante due palle match per Gemma e Lucia il secondo set se lo portano a casa al tie break le avversarie.

Nel terzo set ,  nonostante un leggero infortunio per la Marrero, la sfida rimane entusiasmante.
Anche in questo set si arriva sul 6-6 e al tie break hanno la meglio questa volta Sainz/Triay.
La vittoria è stata sicuramente meritata in quanto Sainz/Triay sono state le “ammazza grandi” del torneo avendo sconfitto le teste di serie n. 1, n. 2 e n. 3 del torneo.

In serata conclusione in bellezza del Sardegna Open WPT con la vittoria della coppia argentina Belasteguin/Tapia in due set contro Botello/Ruiz per 6-1/6-4.

Da una parte la coppia spagnola è apparsa un po’ scarica dopo la vittoria con Galan/Lebron mentre gli argentini sono apparsi più carichi anche perché il giorno prima avevano vinto per forfait di Chingotto/Tello disputando un solo set mentre in semifinale avevano sconfitto agevolmente Di Nenno/Silingo.

Sardegna Open

“Il Sardegna Open 2020 è un premio straordinario ai tanti appassionati di Padel e un riconoscimento unico per la crescita che sta avendo in Italia. Gli atleti sono stati entusiasti della location.
Nel contempo, l’evento è stato assolutamente straordinario, meraviglioso, riuscendo a regalare emozioni e un’attenzione mediatica in tutto il mondo.
Penso soltanto, ad esempio, alle 60 ore di programmazione su Sky Sport Arena.
E’ stato un vero e proprio successo. Il Padel ha il più alto trend di crescita tra gli sport nel mondo.
Stiamo lavorando per farlo diventare disciplina olimpica e puntiamo a tornare di nuovo in Sardegna con un progetto di lungo respiro.
Infine, ringrazio la Regione Sardegna, per il supporto strategico all’evento, così come la Federazione Italiana Tennis (nella persona del presidente Angelo Binaghi) per il grande lavoro che sta facendo (per lo sviluppo del Padel) nel nostro paese (oltre che in ambito internazionale).
Un ulteriore e importante ringraziamento va al World Padel Tour per aver scelto il nostro paese e la Sardegna come location ideale.
Siamo solo all’inizio di un cammino che ci porterà a farlo conoscere ad un numero sempre maggiore di persone”, ha dichiarato Luigi Carraro (presidente della Federazione Internazionale di Padel).

“Il WPT Sardegna Open 2020 è una pietra miliare per lo sviluppo di questa disciplina nel nostro paese. Il nostro obiettivo era portare finalmente lo spettacolo del grande padel. Questo primo risultato l’abbiamo raggiunto in modo positivo. Adesso lavoreremo per allargare l’offerta di eventi collegandoci a più territori. Inoltre puntiamo ad essere di nuovo in Sardegna tra un anno, per confermare questa tappa come un appuntamento fisso del World Padel Tour”, ha dichiarato Marco Gamberale (presidente NSA Group e organizzatore del torneo).

Buon Padel a tutti!

by Carlo Ferrara