/Le caratteristiche principali di una racchetta da Padel
padel

Le caratteristiche principali di una racchetta da Padel

Quali sono le caratteristiche principali (struttura, dimensioni, fori, superficie) di una racchetta da padel regolamentare?

La Federazione Internazionale di Padel (FIP) è l’organo incaricato di determinare le regole del padel e rappresenta l’organismo che gestisce questo sport.




Ovviamente ogni paese ha la propria federazione ufficiale di Padel che si incarica di far rispettare le normative nel proprio paese.
In Italia abbiamo la Padel FIT, al momento un ramo all’interno della Federazione Italiana di Tennis (FIT).
La Federazione italiana di tennis è l’organo di governo del padel in Italia dal 2008, dopo il riconoscimento del Comitato Olimpico Nazionale.

STRUTTURA E DIMENSIONI DI UNA RACCHETTA DA PADEL

La racchetta da padel possiamo principalmente dividerla in varie sezioni:




Corpo costituito da  Testa, Manico,  Cuore o Collo Punto Dolce e Ponte

Impugnatura :  Grip, Overgrip e Laccio o Cordicella




Adesso vediamo in dettaglio le misure che una racchetta deve avere per essere a norma.
Sia l’impugnatura che la testa devono rispettare le seguenti condizioni:

Impugnatura: lunghezza massima 20cm, larghezza massima 50mm, spessore massimo 50mm.
Testa: lunghezza variabile.

La totalità della struttura, ovvero la testa più l’impugnatura, non possono superare:

45,5cm di lunghezza.
26cm di larghezza.
38mm di spessore .
Quando si realizza il controllo delle racchette i giudici potranno ammettere una tolleranza dello spessore del 2,5%.

I FORI DELLA RACCHETTA DA PADEL

La superficie della racchetta presenta un numero illimitato di fori cilindrici di 9-13 mm di diametro ciascuno in tutta la zona centrale.
All’interno della stessa superficie, può essere considerata una zona periferica di 4 centimetri misurata dal bordo esterno della racchetta, dove i fori possono avere un’altra forma o dimensione, purché non alterino l’essenza del gioco.

LA SUPERFICIE DELLA RACCHETTA DA PADEL

La superficie della racchetta deve essere la stessa su entrambi i lati, può essere piatta, liscia o ruvida.

La racchetta deve essere priva di oggetti e altri dispositivi diversi da quelli utilizzati esclusivamente e specificamente per limitare o prevenire il deterioramento, le vibrazioni e la distribuzione del peso. Qualsiasi oggetto o dispositivo deve rispettare le misure e le posizioni atte a tali scopi.

Deve avere una corda o un laccio non elastico da attaccare al polso come protezione contro gli incidenti.
Il suo utilizzo sarà obbligatorio.
Questa corda deve avere una lunghezza massima di 35 centimetri.

La racchetta deve essere libera da qualsiasi tipo di dispositivo in grado di comunicare, avvertire o dare istruzioni di qualsiasi tipo al giocatore.
Sia visivamente che acusticamente, durante lo svolgimento di una partita.

Caso 1: Durante una partita, un giocatore rompe accidentalmente la racchetta.
Può ancora giocare un altro punto con la pala in queste condizioni?

Risposta: Sì, a meno che il cavo di sicurezza non sia rotto o che la rottura trasformi la racchetta in un elemento pericoloso.

Caso 2: Un giocatore può usare più di una racchetta durante il match?

Risposta: Sì, non è consentito durante il punto.

Caso 3: È possibile aggiungere alla racchetta una batteria che influisce sulle sue caratteristiche di gioco?

Risposta: No. Una batteria è proibita perché è una fonte di energia, come una cella solare o altri accessori simili.

LA RACCHETTA SECONDO LE REGOLE DEL PADEL: SINTESI

Queste sono le caratteristiche della racchetta da padel regolamentare e, quindi, della maggior parte di quelle che si possono trovare sul mercato.
Tuttavia, ci sono degli aspetti che rimangono nell’aria, il che significa che esistono notevoli differenze tra le racchette destinate all’uso professionale e quelle destinate al pubblico amatoriale.
Il peso, ad esempio, tende ad essere molto più elevato sulle racchette da competizione, in quanto consente di colpire la palla a velocità più elevate.
Lo stesso vale per le superfici delle racchette, possiamo trovarle lisce, striate, piatte o ruvide (per colpire la palla con effetto).

E ‘anche comune trovare molteplici differenze nei materiali utilizzati dai diversi produttori.
I principali marchi hanno preso come punto di partenza la materia prima che si usa per le racchette da tennis o squash (fibra di vetro, titanio, fibra di carbonio, grafite, ecc.).
Negli ultimi anni si sono aggiunti nuovi materiali adatti alla pratica del padel, per aumentare la potenza del colpo e ridurre il più possibile il rischio di lesioni.

Fonti varie: Padel Nuestro, Padel Addict