/Il regolamento nel Padel: il punteggio
egolamento padel punteggio

Il regolamento nel Padel: il punteggio

Torniamo ad approfondire i dettagli del regolamento del padel.
Capita spesso di incontrare persone che si approcciano a questo sport entrando direttamente in campo, senza aver letto le regole del gioco, le imparano partite facendo.

Il nostro intento quindi è quello di prendere le singole regole e renderle alla portata di tutti, in modo che sia sempre più facile e veloce l’apprendimento di tutto ciò che serve per vivere appieno l’esperienza del padel.




Il punteggio nel gioco è  disciplinato dalla Regola 1 del Titolo III delle “Regole del Padel” della FIP – Federazione Internazionale di Padel (edizione luglio 2020) che riporta :

1. Quando una coppia vince il primo punto, il punteggio è 15; se vince il secondo punto, il punteggio è 30; se vince il terzo punto, il punteggio è 40 e con il quarto punto vinto si vince il gioco, tranne quando entrambe le coppie hanno vinto tre punti ed il punteggio è “parità”; il punto seguente è chiamato “vantaggio” e se la stessa coppia si aggiudica anche il punto seguente, si aggiudica anche il gioco; se invece lo perde, si ritorna in “parità” e così di seguito finché una delle due coppie non si sia aggiudicata due punti consecutivi dopo la “parità”, necessari per vincere il gioco.
2. La coppia che per prima si aggiudica 6 giochi, con almeno due giochi di vantaggio, si aggiudica la partita; in caso di parità a 5 giochi, se ne debbono giocare altri due, fino a vincere per 7-5, ma se si ha parità a 6 giochi, si disputa il tie-break ordinario o quello decisivo.
3. Gli incontri si disputano al meglio delle tre partite (una coppia deve vincere due partite per aggiudicarsi l’incontro).
4. In caso di una partita pari, se è stato concordato preventivamente, si può giocare la terza partita senza applicazione del tie-break nel caso di parità a sei giochi (partita ai vantaggi), aggiudicandosi la partita chi conquista due giochi di differenza.




 

Il tie-break
5. Durante il tie-break, i punti sono chiamati “zero”, “1”, “2”, “3”, ecc.
6. Il tie-break è vinto dalla coppia che per prima si aggiudica 7 punti, con due punti di vantaggio sugli avversari, vincendo così il gioco e la partita. Se è necessario, il tie-break continua finché non sia raggiunto questo margine.
7. Nel tie-break inizia a battere il giocatore che avrebbe avuto comunque il diritto di battere, secondo la sequenza stabilita nella partita; batte dal lato destro del campo, una sola volta; poi, rispettando 16 sempre la sequenza anzidetta, la coppia avversaria batte due punti consecutivi, iniziando dal lato sinistro, e così di seguito i giocatori battono due punti consecutivi ciascuno, fino al termine del tie-break, sempre rispettando la sequenza anzidetta.
8. I vincitori del tie-break si aggiudicano la partita per 7-6.
9. Nella partita seguente, inizia a battere un giocatore della coppia che ha iniziato a ribattere nel tie break.




A queste regole aggiungiamo una considerazione. Quando in una partita si arriva a disputare il tiebreak possiamo ipotizzare che il livello tecnico dei giocatori si eguaglia e che può fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta è la capacità dei giocatori di mantenere i nervi saldi, la concentrazione e lucidità.
Proprio perché in questa fase così delicata del gioco sono molti i fattori che entrano in campo, ben oltre ciò che sappiamo fare in campo, fate in modo di utilizzare questa formula anche nelle partite di circolo e tra amici, in modo da abituarvi al cambio di pressione e perché no, anche per scoprire eventuali vulnerabilità su cui potrete scegliere di lavorare.

Metodi di punteggio alternativi

a) punteggio in un gioco
Metodo di punteggio “senza vantaggi” (punto d’oro)
Si può usare questo metodo di punteggio alternativo: in un gioco il punteggio è chiamato come segue, iniziando dal battitore:
nessun punto: “zero”
primo punto: “15”
secondo punto: “30”
terzo punto: “40”
quarto punto: “gioco”
Se entrambe le coppie hanno vinto tre punti ciascuno, il punteggio è “parità” e si gioca un punto decisivo chiamato “punto d’oro”. La coppia ribattitrice sceglie se rispondere dal lato sinistro o destro del campo. I componenti della coppia ribattitrice non possono cambiare posizione nel punto decisivo. La coppia che si aggiudica il punto si aggiudica il gioco.
Nel doppio misto, ribatte il punto decisivo il giocatore del medesimo sesso del battitore, ma i giocatori della coppia ribattitrice non possono cambiare posizione per ribattere tale punto.

b) punteggio in una partita
Partita a quattro giochi o “partita corta”
La coppia che si aggiudica quattro giochi vince la partita, purché abbia almeno due giochi di vantaggio sugli avversari. Se le coppie sono sul punteggio di quattro giochi pari, si gioca il tie-break.
Tie-break decisivo a 7 punti
Quando il punteggio in un incontro è di una partita pari, si gioca un tie-break per decidere i vincitori dell’incontro. Questo tie-break decisivo sostituisce la partita finale.
La coppia che si aggiudica sette punti vince il tie-break e l’incontro, purché abbia almeno due punti di vantaggio.
Tie-break decisivo a 10 punti
Quando il punteggio in un incontro è di una partita pari, si gioca un tie-break per decidere i vincitori dell’incontro. Questo tie-break decisivo sostituisce la partita finale.
La coppia che si aggiudica dieci punti vince il tie-break e l’incontro, purché abbia almeno due punti di vantaggio.

Nota 1: Quando si gioca il tie-break decisivo in luogo della partita finale, si continua con la rotazione originale della battura, ma ogni coppia può cambiare l’ordine dei battitori e le posizioni dei ribattitori.
Nota 2: Le palle non sono cambiate all’inizio del tie-break decisivo dell’incontro, anche se è così previsto

Buon Padel a tutti

by Roberta Lozza e Carlo Ferrara