/Come posso migliorare a padel in zona rossa
padel migliorare

Come posso migliorare a padel in zona rossa

Ebbene si, dopo averci graziato per mesi ora anche sul padel è scesa la scure che ha fatto chiudere i battenti ai circoli di padel in diverse regioni d’Italia.

Senza voler entrare nel contesto dei tesseramenti, ci siamo chiesti: “ma è proprio vero che in zona rossa non posso dedicarmi al padel?”
Certo, ci è precluso l’accesso ai campi e alle partite vere e proprie ma possiamo comunque scegliere di dedicare le stesse ore al nostro miglioramento di gioco.




Come? Ah, abbiamo l’imbarazzo della scelta!!!

Osservare video di partite

Intanto, possiamo spendere del tempo a osservare video di partite professionistiche di diverso livello, passando dal panorama italiano a quello internazionale (su Youtube ne troviamo a migliaia anche storici del padel).
Osservare intende un’azione un po’ più consapevole del solo guardare. Possiamo infatti scegliere di porre attenzione a svariati aspetti tecnici e strategici nel gioco dei professionisti, osservare e magari anche tornare indietro su singole azioni per vedere nel dettaglio il gesto tecnico come pure la scelta tattica nel come viene movimentato il gioco per disequilibrare gli avversari e portarli all’errore.

Osservare video dedicati alla tecnica




Sulla falsa riga di questo, possiamo dedicare del tempo anche a guardare video dedicati alla tecnica. Ce ne sono diversi in lingua italiana di Gustavo Spector, il CT della Nazionale italiana e ce ne sono molti altri in lingua spagnola (consigliamo per esempio quelli del funambolico Paquito Navarro o del maestro Rafael Galvez Munoz).
A differenza dell’osservare la partita, in questo caso scegliamo il gesto tecnico da approfondire e lo possiamo vedere in esecuzione con la spiegazione verbale e lo slow motion che ci permette di vedere anche i più minuscoli dettagli.

Pala in mano, in qualsiasi stanza della casa (con il dovuto spazio, onde evitare di rompere soprammobili… ), possiamo anche utilizzare il nostro corpo per lavorare sull’aspetto tecnico dei nostri colpi. Solo con la pala, quando abbiamo la certezza di come va eseguito il gesto tecnico, possiamo ripeterlo.
Inizialmente con molta calma, in modo da fare il gesto esattamente come abbiamo visto nei video tecnici e mano mano aumentando la velocità.
È un esercizio molto utile per rendere il movimento automatico e fluido, ci permette di entrare in campo più sicuri sui gesti che in partita magari ci stanno rendendo la vita difficile.

È un buon momento anche per allenare forza, resistenza e riflessi.

Tutte risorse vitali in campo. Per i riflessi vi abbiamo segnalato in questo articolo “I riflessi nel Padel” alcuni esercizi che possono essere fatti tranquillamente in casa ma potete “googlare” per trovarne anche altri.
Per la forza e la resistenza, si trovano ormai parecchi trainer che hanno strutturato più e più allenamenti pensandoli proprio per essere svolti in casa.

Se in casa o all’esterno abbiamo dello spazio e una parete che ci permette di usare pala e pallina, possiamo anche allenare alcuni colpi e soprattutto affinare la nostra capacità di controllare il colpo e la direzione della pallina. Quante volte in partita vogliamo mettere la pallina nell’angolino che abbiano visto scoperto e invece la mandiamo comoda comoda sulla palla del nostro avversario?

Altra attività che porta sempre buoni risultati è la lettura.

Ogni giorno escono articoli su articoli che affrontano l’argomento padel da tutti punti di vista: dai materiali ai consigli pratici, dall’alimentazione all’approccio mentale, dalla prevenzione alla preparazione atletica ci sono infinite informazioni che possono aiutarvi a acquisire competenze nuove in questo sport, per giocare con sempre maggiore divertimento e perché no, anche più consapevolezza per il benessere del nostro corpo.

Questo è un ottimo periodo per prenderci cura di noi e far sì che la nostra esperienza sportiva possa essere la più felice e proficua di sempre. Sicuro è diverso dall’entrare in campo a far partita ma di certo non è meno importante.

Buon Padel a tutti !

by Roberta Lozza