/Ale Galan : Occhi puntati su di noi? Non ci spaventa!
galan intervista mr padel paddle

Ale Galan : Occhi puntati su di noi? Non ci spaventa!

Intervista esclusiva allo spagnolo Ale Galan, n° 2 del ranking individuale WPT e neo vincitore dell’Alicante Open: “L’obiettivo è ottenere gli stessi risultati del 2020”

Alejandro Galán e Juan Lebron sono attualmente la coppia n° 1 al mondo; sono reduci da una grande stagione nel 2020 dove hanno vinto ben 6 tornei su 11 del circuito più importante al mondo, il World Padel Tour.




Ci racconti come è nata la tua passione per il padel?
“Ho cominciato a 6 anni a giocare con i bambini della zona, nel campo che avevamo a casa e il nostro obiettivo era diventare forti come i nostri fratelli o sorelle più grandi”.

Se chiudi gli occhi e pensi a una vittoria, quale ti viene in mente?
“Ricordo la vittoria del mio primo torneo al WPT di Valladolid…ogni volta che torno a giocare li è sempre una grande emozione”.

Ti aspettavi una stagione 2020 cosi brillante con Juan?
“Sapevamo di avere un grande potenziale e di essere molto competitivi, ma non ci aspettavamo che sarebbe stata così positiva”.

Quali sono le qualità che un giocatore professionista dovrebbe avere?
“Il padel si sta evolvendo molto e ritengo che gli elementi fondamentali siano un buon livello tecnico, sincronizzarsi con il ritmo della palla e soprattutto la componente mentale è determinante”.

Come è andata la pretemporada?
“La preparazione è stata indubbiamente la più lunga della mia carriera, più di 4 mesi senza competere, sono troppi. Ci siamo allenati bene e tutti i giorni, con tre sessioni di un’ora e mezza tra gioco e allenamento fisico e anche specifico, per ovviare a eventuali infortuni; il tutto completato dalle sedute con lo psicologo, il fisioterapista e il nutrizionista”.

Punti di forza e debolezza di Galan?
“Il mio punto di forza è sicuramente la tenacia e la determinazione verso gli obiettivi. Un punto di debolezza sono le distrazioni e soprattutto quando mi auto rimprovero in modo brusco per la mia troppa aspettativa”.

Dei tuoi precedenti compagni cosa hai apprezzato di più in ciascuno di loro?

“Di Belluati talento e abilità. Di Mati Diaz la sua forma mentale e il suo lavoro giornaliero. Di Juani la sua allegria. Di Pablo la sua ambizione. E ora con Juan, che ha un po’ tutte queste caratteristiche, apprezzo il suo talento e la disciplina che mette in campo e nel gioco”.

Cosa ti piace di più della tua racchetta Adidas Metalbone 2021?
“Sicuramente la sua versatilità che si adatta a qualsiasi situazione, grazie anche al sistema di Weight and Balance che abbiamo sperimentato con successo da quest’anno”.

Real o Atletico ?
“Real Madrid ovviamente…”.

Quali sono le coppie che temi di più per quest’anno?
“Non temiamo nessuna coppia e anche se il primo torneo è stato vinto da Bela e Sanyo, è stato solo l’inizio e ne vedremo delle belle come la nostra ‘fresca’ vittoria nella seconda tappa ad Alicante”.

Obiettivi 2021?
“Spero che riusciremo a ottenere gli stessi risultati del 2020, sappiamo che sarà molto difficile e che abbiamo molti occhi puntati su di noi, ma la cosa non ci spaventa”.

by Mr Padel Paddle in collaborazione con il Corriere dello Sport