/Il Business Plan per aprire un club di padel di successo
business plan padel

Il Business Plan per aprire un club di padel di successo

Il semaforo verde per qualsiasi iniziativa imprenditoriale che uno voglia intraprendere, compresa l’apertura di un Club di Padel, è quello di preparare un buon Business Plan Economico – Finanziario

Neanche l’Emergenza Sanitaria, che ormai perdura da oltre un anno, sembra aver rallentato il mostruoso trend di crescita delle Strutture di Padel in Italia.




Come certificano i numeri di Cerca Un Campo, nel solo ultimo anno, sia il numero di Circoli che quello dei Campi (ha avuto una crescita vicina al +100%.
Molti imprenditori hanno in cantiere prossime aperture, tantissimi appassionati ci stanno facendo più che un pensierino.
L’obiettivo di raggiungere, a medio-lungo termine, i 13.000 campi spagnoli non é poi così peregrino.

Ma cosa può dare il “semaforo verde” alla nostra embrionale idea di apertura?
Senza alcun dubbio, insieme ad un’analisi dettagliata dello scenario in cui si vuole aprire, il Business Plan Economico del Progetto ci regalerà una fedele fotografia di ciò che ci aspetta e ci permetterà di valutare la bontà del progetto, la dimensione ideale, il piano e i tempi di rientro economico.
Il prerequisito é avere una profonda conoscenza della materia o affidarsi a chi la possiede.




Considerata la portata degli investimenti da realizzare, effettuare stime superficiali in entrata e in uscita, omettere voci di costo e fonti di ricavo, sottovalutare il cambio dello scenario a 3-5 anni é un rischio troppo alto da correre!
Secondo l’esperienza accumulata nella consulenza e gestione di differenti realtà, noi di Padel Travel Consulting e Mr Padel Paddle, consideriamo strategico analizzare 4 aspetti/fasi economico-finanziari prima di avviare un Centro Padel:

Fase start-up / avviamento:

Racchiude tutti gli investimenti che si andranno a realizzare dall’idea embrionale al taglio del nastro. Abbraccia oltre 100 voci di costo suddivise in differenti macro aree, dalla costituzione di una o più società ai costi strutturali dell’impianto, dai campi alle opere edili, dal marchio alle soluzioni IT fino alla selezione e formazione delle varie figure coinvolte nella gestione.




Costi dell’esercizio corrente

Abbraccia tutte le uscite mensili all’interno del nostro esercizio corrente (01 gennaio – 31 dicembre) e comprende oltre 50 voci che svariano dal canone di locazione o quota mutuo alle utenze, dalle buste paga del personale fino ai costi di gestione delle prenotazioni,
dagli acquisti dei prodotti complementari fino ai costi legati agli eventi.

Fonti di ricavo dell’esercizio corrente

Contiene le oltre 30 differenti fonti di ricavo e le relative stime in termini di valori economici che un Circolo ben gestito può generare. Dalle membership alle Academy, dalle Sponsorizzazioni ai mille prodotti e servizi complementari e non, dai Ricavi da Bar agli eventi.

Piano di ammortamento a 5 anni

Analizza le stime di investimento iniziale, costi dell’esercizio e fonti di ricavo. Spalma il capitale investito su 5 anni, evidenzia l’utile ante imposte di ciascun esercizio ma soprattutto regala una fotografia chiara della bontà del progetto.
Ci dice quanto tempo impiegheremo per rientrare delle somme investite e quando e quanto guadagneremo in seguito, con una proiezione legata anche alla crescita a 3-5 anni del Movimento Padel nel
territorio preso in considerazione.

Se l’analisi “accende” il semaforo verde … let’s go Padel !!!

Per saperne di più :

Investire nel Padel

in collaborazione con Alessandro Di Stefano (Padel Travel Consulting)

articoli correlati by Mr Padel Paddle:

Investire nell’aprire campi da Padel, progetti, costi, ricavi

Perché investire nel Padel? e perché oggi?