/Colpire la palla in kick, per uno smash semplice o un por tres?
smash kick padel

Colpire la palla in kick, per uno smash semplice o un por tres?

Da buoni appassionati di padel, è sogno un po’ di tutti riuscire a fare nostri i colpi tecnici di questo sport per poterli usare in campo nel momento del bisogno, uno è sicuramente lo smash.

Quindi facciamo lezioni, guardiamo i video delle partite, seguiamo i tutorial, ora possiamo anche guardare le migliori partite del mondo direttamente dalla tv




In alcuni casi questo aiuta a far crescere il nostro bagaglio tecnico, dopotutto il nostro cervello funziona molto bene per immagini e l’osservazione porta grandi vantaggi nell’apprendimento.
Vero è che certi colpi, eseguiti così velocemente dai professionisti non sono sempre immediati da imparare e uno tra questi è lo smash in kick, più famoso per essere conosciuto come lo smash del por trés (che fa battere la pallina alta sul vetro di fondo per poi far uscire la pallina dal lungolinea laterale).
Si sente spesso anche in telecronaca e nelle spiegazioni tecniche che è importante colpire la palla in kick per dare l’effetto desiderato ma, anche ricercando sul web abbiamo trovato davvero poche spiegazioni esaustive di cosa vuol dire nel concreto “colpire la palla in kick” e come ci si allena per imparare il gesto tecnico.
È vero che per questo esistono soprattutto gli istruttori qualificati di padel…

Intanto è bene sapere che colpire la palla in kick è utile quando vuoi sfruttare un rimbalzo alto (ecco perché è usato nel por trés, il rimbalzo alto a parete unita alla rotazione della pallina ne favorisce l’uscita di gabbia) e lo puoi fare solo su palle alte.




A differenza dello smash piatto, il colpo in kick da’ una “spazzolata” alla pallina (da sinistra a destra se sei destrorso, da destra a sinistra se sei mancino) che ne genera la rotazione che poi crea tutto l’effetto, la pallina va colpita alle ore 10, quindi appena poco più dietro della nostra testa.

Molta importanza ha la spinta delle gambe per dare la giusta potenza al colpo, se hai familiarità con il tennis è lo stesso gesto tecnico del secondo servizio del tennis.
Il movimento del braccio quindi compie un arco, un cerchio più laterale al corpo che frontale, andando a colpire la pallina appena dietro la nostra testa.




Vi condividiamo un video di Gustavo Spector su Padel Magazine dove trovate la spiegazione dello smash in kick (al minuto 0,30’’) e lo smash por tres (al minuto 2,20’’).

Vi ricondividiamo anche il video di Paquito Navarro, tra i migliori del Word Padel Tour a eseguire questo colpo:

Smash Port Tres

Lo smash por tres richiede più forza che un semplice smash in kick e molta tecnica perché per far uscire la pallina è necessario farle fare un percorso quasi obbligato.

Dovrà infatti essere colpita in kick con la giusta velocità, battere in piena rotazione al limitare della linea di fondo campo per schizzare alta sul primo o inizio del secondo vetro di fondo campo (partendo dall’angolo) e quindi spararsi fuori gabbia.

Non abbiate paura di sperimentarvi nel por trés, è vero che un por trés mancato nel mondo professionistico è un grande rischio di contrattacco facile per gli avversari ma nel mondo amatoriale offre grande efficacia e spettacolo anche quando non è ancora abbastanza perfetto da uscire dalla gabbia, resta infatti difficile da recuperare in avanzamento e con l’incognita data dalla grata.

Buon Padel a tutti

by Roberta Lozza

Fonti. video tratti da pagine Youtube Padel Magazine e pagina ufficiale Paquito Navarro

articoli correlati Mr Padel Paddle:

Tecnica di Padel : La Por tres di Paquito Navarro