/La derecha cortada: come tagliare il nostro diritto
diritto padel

La derecha cortada: come tagliare il nostro diritto

Imparare la giusta tecnica dei colpi, come il diritto richiede una progressione, tanto allenamento e lezioni con un bravo maestro.

All’inizio, quando siamo ai primi approcci con il padel, è importante prendere dimestichezza con il diritto e il rovescio senza preoccuparci di effetti particolari ma è evidente, più avanziamo nel nostro percorso, più diventa importante aumentare i colpi del nostro arsenale per creare risposte sempre imprevedibili e complicate da ribattere.




Imparati quindi i rudimenti di questo gioco, un buon passaggio è imparare a rispondere con il dritto tagliato.

Questo colpo è particolarmente importante, come tutti i colpi tagliati del padel, perché rende difficoltosa la gestione del colpo agli avversari, grazie alla rotazione particolare (la palla ruota nella direzione opposta alla sua traiettoria), alla maggiore velocità e ad un rimbalzo basso e che punta al suolo se dovesse colpire il vetro.




Una bella comodità per noi, per mettere in crisi i nostri avversari, vero?

Ma come si da il taglio al colpo?

Vediamolo in pratica.




L’impugnatura va bene continental, non devi quindi modificarla rispetto al solito. Puoi scegliere questo colpo in diverse situazioni: nel servizio, con la bandeja, quando difendi o anche quando approcci alla rete. Di fatto, saper tagliare i colpi, nel padel è l’ABC di ogni buon giocatore e presto o tardi, si deve imparare.

Il corpo è posizionato di lato e la pala parte dall’alto (altezza spalle), con effetto discendente dall’alto al basso.
La palla va impattata all’altezza della vita ruotando spalle e fianchi. La pala è leggermente aperta (di circa 8 gradi). Il peso del corpo va spostato dal piede corrispondente al braccio dominante all’altro, che si troverà più avanzato, a partire dal momento di impatto tra pala e pallina.

Questo spostamento del peso ci aiuta a imprimere velocità al colpo oltre che un maggior controllo.

La pallina va colpita dietro e nel momento in cui dal rimbalzo nel nostro campo è ancora in fase ascendente e solo successivamente la pala finisce sotto. Colpirla da subito sotto infatti genera un risultato molto diverso e che avvantaggia gli avversari: fluttuerà alzandosi di parecchio sopra le aspettative.

Soprattutto all’inizio può essere una buona pratica iniziare a impostare il colpo con largo anticipo, prima ancora che la pallina abbia rimbalzato nel nostro campo. Questo ci permette di prendere confidenza con il colpo e di assicurarci una posizione stabile e ferma, con le gambe leggermente piegate.
Preparare in anticipo il colpo ci evita anche di arrivare in ritardo sulla pallina.

Importante anche chiudere il gesto nel modo corretto, per evitare di incorrere in fastidi muscolari. Una volta colpita la pallina, la pala si alza lentamente con la punta sempre avanti e in posizione che resta aperta.

Vediamo un video dove si possono vedere tutti i passaggi da fare e i movimenti corretti per fare un buon diritto tagliato:

Buon Padel a tutti!

by Roberta Lozza

Fonte. Zona del Padel

articoli correlati by Mr Padel Paddle;

Il Globo (pallonetto) quando va usato?