/Juan Lebron: Siamo ancora affamati !
lebron padel

Juan Lebron: Siamo ancora affamati !

Juan Lebron e Ale Galan formano la coppia n° 1 al mondo; dopo aver dominato la passata stagione, puntano a confermare anche nel 2021 la loro supremazia nel WPT e lo stanno dimostrando con già tre tornei vinti.

Abbiamo intervistato Juan Lebron sempre più affamato di vittorie




Ti piace il soprannome il “Lupo” e come nasce?

Sì, mi piace molto. “El Lobo” fu inventato in tv dal commentatore Lalo Alzueta per la mia posizione durante la schiacciata, poi il pubblico lo ha consacrato definitivamente, ululando ancora oggi a ogni mio punto vincente”.




Come hai conosciuto il padel?

“Mi piace sin da piccolo. Ho iniziato con il calcio, in Spagna avevamo il mito dei calciatori, ma poi crescendo ho deciso di dedicarmi 100% a questo sport”.




Hai giocato con grandi campioni, cosa hai apprezzato di loro?

“Tutti hanno contribuito a rendermi un giocatore migliore. Di Reca ho apprezzato la tattica e la tecnica. Di Martin Diaz la sua esperienza. Con Navarro ho vissuto il padel con grande passione, mentre oggi con Ale c’è una sinergia diversa, dentro e fuori dal campo, e siamo molto ambiziosi”.

Quali sono i tuoi colpi preferiti e quali devi migliorare?

“Amo la schiacciata e mi piace molto passare dalla difesa all’attacco. Ma lavoro su tutti i fronti e non su un singolo colpo”.

Cosa ti piace della tua racchetta?

“Babolat ha fatto un grande sforzo per creare la nuova Viper 2021; sono molto contento, della scelta dei materiali e per la resa, nonchè delle sensazioni che mi trasmette”.

Sei molto seguito sui social e resta indimenticabile l’allenamento a casa durante il lockdown; te ne occupi in prima persona?

“Viviamo in un mondo perennemente connesso. Per me è importante lavorare sull’immagine e ringrazio tutti i miei fan. Oggi con l’arrivo degli sponsor, determinanti rispetto al valore economico dei premi agonistici, la comunicazione è fondamentale. Da quasi un anno, infatti, ho una squadra che si occupa dei miei canali”.

Dopo la prima posizione nel 2019 con Paquito, pensavi in una conferma immediata nel 2020 con Alejandro?

“Essere il numero 1 rappresenta un sogno e quando arrivi in cima non vorresti mai scendere. Con Ale abbiamo avuto molta fame e, grazie anche al nostro allenatore Mariano, abbiamo trovato la giusta affinità che ci ha permesso di arrivare velocemente al vertice”.

Quali sono le coppie che temete di più in questa stagione?

“Tello e Chingotto per la loro regolarità, di Bela e Sanyo conosciamo tutti le loro potenzialità ed esperienza, Paquito e Di Nenno faranno parlare di sè, mentre Lima e Tapia hanno stile e sono competitivi”. Un occhio di riguardo va a Ruiz e Stupa: sono a un ottimo livello”.

E la coppia rivelazione?

“Mi hanno sorpreso Lamperti e Coello, si capiscono molto bene e non mollano mai”.

2020, anno unico o inizio di una nuova epoca?

“Viviamo giorno per giorno e per me è una fortuna avere Ale al mio fianco, cosa che spero continui ancora per molto tempo”.

Buon Padel a tutti

by Mr Padel Paddle

in collaborazione con il Corriere dello Sport

articoli correlati:

Illegali !!! Galan & Lebron Super a Marbella