/Padel Amatoriale: Alla conquista della rete!

Padel Amatoriale: Alla conquista della rete!

Esistono alcuni dogmi del padel.. come il gioco al centro e che i vincenti si fanno maggiormente dalla rete piuttosto che da fondo campo.

Veri in linea di massima, consigliamo sempre di non prenderli come veri in assoluto perché ovviamente tutto dipende dal livello di gioco messo in campo, nostro e degli avversari come pure dal nostro stile di gioco, che non necessariamente ricalca il puro padel.




Va infatti specificato che non è inusuale, anzi tutto il contrario, che in una partita di principianti o anche di amatori intermedi (padel amatoriale) che il punto venga più facilmente chiuso giocando da fondo campo che sotto rete. Come ad esempio può succedere a giocatori che arrivano dal tennis che hanno buona confidenza da fondo campo e colpi presi dalla sorella del padel che se messi bene possono mettere in crisi avversari magari poco esperti o poco abituati a giocare con tennisti convertiti al padel.

Va anche detto che spesso, da giocatori neofiti o intermedi, ci si trova a forzarsi ad andare sotto rete e starci perché è una zona di gioco che richiede più rapidità nel gesto tecnico e nelle scelte dei colpi. In generale è una zona che mette ansia a molti giocatori che trovano nella maggior distanza dalla rete la loro zona di comfort.

Certo, all’inizio risulta anche difficile capire quando è bene andare a rete e quando invece le dinamiche del gioco richiedono di rimanere al fondo… cerchiamo di aggiungere qualche informazione chiave per sapere meglio come muoverci in campo!




Quando andare a rete?

Se è il nostro turno di battuta, è evidente che partiamo avvantaggiati dalla posizione stessa che ci pone in linea di attacco già da inizio gioco. In questo caso dobbiamo assicurarci di essere veloci nel prendere posizione sottorete appena abbiamo battuto, per cercare di mantenere la posizione di vantaggio.
Un errore che viene fatto spesso è quello di seguire la pallina e poi spostarsi ma questo rallenta il nostro avanzamento. Quando hai battuto corri a coprire il tuo posto sottorete, se la battuta non sarà valida ci penseranno gli altri giocatori in campo a chiamartela fuori.

Quando siamo sotto rete non dobbiamo farci prendere dalla frenesia di chiudere subito il punto. Se ci rispondono offrendoci una palla facile allora possiamo tentare il vincente. Se invece ci hanno risposto bene e non siamo comodi a tentare la chiusura, dobbiamo assicurarci di mandare la palla nell’altro campo, cercando di mettere gli avversari in difficoltà nella risposta (ad esempio sfruttando il loro colpo debole o grate e vetri).

Forza e precisione

È bene imparare a dosare forza e precisione che sotto rete diventano armi micidiali. Avere il controllo di questi due aspetti infatti ci permette di gestire con intelligenza le nostre risposte, facendoci spostare gli avversari per creare dei vuoti nel campo. Non è infatti detto che un colpo potente sia la soluzione di tutti i punti e anzi, spesso ci mettono nelle condizioni di dover correre ai ripari per aver offerto un rimbalzo alto e comodo che permette agli avversari di avanzare dal fondo con un colpo mediamente offensivo.

I colpi per avanzare a rete

Quando dal fondo vogliamo portarci sotto rete, non dobbiamo avere fretta e dobbiamo saper leggere l’opportunità giusta nelle risposte degli avversari. Dalla linea di fondo infatti sono principalmente tre i colpi che ci aiutano ad avanzare: la chiquita, il globo (pallonetto) e il passante. Ma dobbiamo esser certi di aver superato gli avversari per avanzare sulla nostra metà campo.
Un lob più corto del previsto infatti diventa una bella palla alzata per un remate o una vibora o, alla peggio una bandeja. Un passante che rimbalza troppo alto permette all’avversario di colpire di ritorno dal vetro dalla metà del campo invece che da fondo. E una chiquita non efficace, potrebbe non mettere davvero in crisi la risposta avversaria. Devi quindi darti il tempo di osservare l’effetto del colpo che hai fatto e solo allora, in velocità, esser pronto a scattare avanti.

Ricorda sempre che più sei vicino a rete e più sei efficace sulle palle basse (a patto che tu abbia la prontezza di riflesso di andare loro incontro invece che di aspettarle quando sono scese troppo) ma allo stesso tempo sei più facilmente attaccabile nel tuo spazio aereo.

Le buone giocate fatte sotto rete ti aiuteranno poi a trovare fiducia anche in quella zona del campo. Se ti impegni fin da subito a sfruttare la rete ogni volta che il gioco lo consente, troverai sempre più facile gestire il tuo gioco anche in quella zona del campo. Con sempre più piccole e grandi soddisfazioni!

by Roberta Lozza

articoli correlati mr Padel Paddle

Il padel è un gioco veloce… o forse no!