/Tommasi: a Madrid per crescere!

Tommasi: a Madrid per crescere!

Valentina Tommasi, romana classe 95, attualmente è la numero 95 del ranking mondiale

Abbiamo intervistato Valentina Tommasi, una delle italiane Top 100 della classifica World Padel Tour, che ha deciso di compiere un passo importante per la sua carriera, andare ad allenarsi nella nazione dove vi sono le più grandi giocatrici al mondo: la Spagna.




Per te è stato un anno importante, entrata tra le prime 100 al mondo, ottimi risultati al WPT e tornei FIP ci tracci un bilancio del tuo 2021?
E’ stato sicuramente un anno molto importante questo 2021 , ricco di tornei e di emozioni.
Uno dei miei obiettivi massimi di quest’anno era entrare tra le prime 100 al mondo e ci sono riuscita quindi mi ritengo soddisfatta. Ovviamente non sono riuscita con la mia compagna Emily Stellato a fare tutti i tornei del circuito WPT quindi per quello che abbiamo fatto essermi posizionata tra le prime 100 è stato un buon risultato.
Abbiamo giocato anche alcuni tornei FIP con la vittoria di uno di essi (Fip Star di Riccione) che è stato il primo titolo internazionale che abbiamo vinto io ed Emily quindi è stata una emozione unica.

Soddisfatta o si poteva fare di più?
Mi ritengo soddisfatta, anche se nella vita si può fare sempre di più, e sono molto carica per iniziare questo 2022.

Dove hai passato le meritate vacanze?
Le vacanze le ho passate a Roma con la mia famiglia, e sono stata felice perché mi sostiene sempre in questo mio sogno.

Quando pensi di iniziare la pretemporada 2022 e dove?
Dal 7 gennaio mi sono trasferita a Madrid e questo era il mio sogno più grande: andare in Spagna ad allenarmi dove c’è il fulcro del padel con la possibilità di confrontarmi con giocatrici di altissimo livello.
Quello che un po’ mi mancava in Italia era proprio quello di giocare sempre ad alto livello e quando ci presentavamo a giocare in Spagna c’era sempre un gap da colmare. Il fatto di andare li è sempre stato un mio obiettivo professionale.

Hai già deciso quale sarà la tua compagna per il 2022?
Ancora non so con chi giocherò il 2022, sto valutando con la mia prossima allenatrice Neki Berwig una programmazione ben precisa per decidere insieme quali tornei partecipare anche in Italia.

e quali saranno i tuoi obiettivi 2022?
L’obiettivo è quello di scalare le posizioni del ranking WPT e di entrare tra le prime 70.

Con quale racchetta giochi? Quali sono le caratteristiche qualitative della tua pala?
Gioco con la Bullpadel vertex Control, è una racchetta di potenza, ha una forma a diamante che permette però anche una maggiore precisione nel colpire la pallina. E’ stata la prima racchetta Bullpadel che ho provato e mi sono subito innamorata di essa.

Quale è la tua giocatrice di padel che più ti piace sia dal punto di vista tecnico che tattico?
Giocando a sinistra ho sempre più osservato le caratteristiche di giocatrici “revés” e avendo nella mia squadra dell’Aniene la numero 1 Gemma Triay che rispecchia le caratteristiche sia tattiche che tecniche di una vera giocatrice di sinistra scelgo lei.
Mi ha colpito al mondiale molto l’argentina Delfi Brea che però è una giocatrice di destra per via della sua aggressività e precisione nel suo gioco e Virginia Riera grande costruttrici di gioco.

Giocherai la serie A sempre per l’Aniene?  cosa apprezzi di più di questo club?
Si la serie a la giocherò sempre con il circolo Aniene con cui ormai sono tesserata da 3 anni. E’ un circolo che tiene molto ai risultati ma soprattutto a far star bene gli atleti e alla loro preparazione.
Il nostro Direttore sportivo del padel Alessandro Di Bella è un appassionato di questo sport quindi quando c’è passione le cose riescono sempre meglio!

Buon Padel a tutti

by Mr Padel Paddle

articoli correlati:

Marchetti: Un anno incredibile di Padel

Pappacena: Obiettivo Top 40 anno prossimo!