Top Interviste

Lorenzo Di Giovanni: in Spagna per migliorare

Continuano le nostre interviste con i campioni del padel, oggi è il turno dell’azzurro Lorenzo Di Giovanni !

Lorenzo Di Giovanni, abruzzese di Chieti classe 1987, è il numero 1 del ranking Fit e dopo alcuni anni in coppia con Riccardo Sinicropi inizierà il 2022 con un nuovo compagno.

Per te è stato un anno importante, ottimi risultati a livello italiano e con la nazionale ci tracci un bilancio del tuo 2021? Soddisfatto o si poteva fare di più?
È stato un anno importante con buonissimi risultati, sono sicuramente molto contento per i primi 6 mesi dell’anno con Riccardo con il momento più bello che è stato la convocazione in nazionale. Verso la fine dell’anno, a parte il Mondiale di Doha che è stato esaltante, credo che potevamo sicuramente fare qualcosa di più a livello di risultati pur non giocando male.

Come si sta svolgendo la tua pretemporada 2022?
A fine anno ho avuto un infortunio alla caviglia che mi ha praticamente fatto perdere un mese e mezzo di tornei, poi ho avuto il Covid tra Natale e Capodanno quindi sono stato fermo altri 15 giorni. Ho ripreso ad allenarmi dal 10 gennaio con diverse sedute di atletica, adesso ho in programma di andare in Spagna a Madrid alla M3 Academy dalla settimana prossima a fare una settimana di allenamento con l’idea di provare ad andare ad allenarmi li con un po’ più di continuità.

Per la nuova stagione, dopo la separazione con Riccardo con quale nuovo compagno giocherai?
Ho giocato il primo torneo dell’anno con il mio amico Beltrami ma non sarà lui il mio compagno fisso, parteciperò i tornei di febbraio con Bubu Salandro con l’idea di provare a vedere insieme a lui come è l’intesa.
Sono molto contento di giocare con lui, con cui già mi sono allenato diverse volte a Milano, per me è un grande giocatore e sono contento di averlo al mio fianco.

E quali saranno i tuoi obiettivi 2022?
Allenarmi con più costanza dal punto di vista fisico e tecnico andando con più continuità in Spagna per migliorare fondamentalmente il mio livello di gioco in quanto non ho grossi obiettivi di risultato a livello italiano ma cercherò di concentrarmi sul WPT provando a scalare la classifica.

Con quale racchetta giochi? Quali sono le caratteristiche qualitative della tua pala?
Gioco con la Head Delta Hibrid che è una racchetta a forma di diamante con una gomma piuttosto dura. Ha un punto dolce molto in alto e oltre ad essere molto potente mi da anche molto controllo. È una pala che si adatta molto bene al mio gioco.

Quale è il giocatore di padel che più ti piace sia dal punto di vista tecnico che tattico?
Ale Galan perché è il giocatore più simile a come mi piacerebbe giocare, molto aggressivo, fortissimo sotto rete con delle volée incredibili.
Quello che mi entusiasma di più dal punto di vista tattico è Paquito Navarro perché ha una capacità di tirare il pallonetto da qualsiasi posizione, ci ho giocato contro sia nel mondiale che nell’europeo e sono rimasto davvero “traumatizzato” dalla qualità e visione del gioco che ha, un genio tatticamente parlando.


Con quale squadra giocherai quest’anno il campionato italiano?
Giocherò la serie B con la Panino Giusto di Milano del mio amico Antonio Civita.
La squadra è forte ed ambiziosa e abbiamo l’obiettivo di arrivare in serie A in quanto non ci mancano le possibilità nel farlo.

Buon Padel a tutti!
by Mr Padel Paddle 
articoli correlati:
Di Giovanni primo nella classifica Fit 2021
Intervista a Di Giovanni e Sinicropi 

Articoli correlati

Miguel Lamperti: Una icona del padel

Mr Padel Paddle

Carlotta Casali: Il 2022 inizia alla grande!

Mr Padel Paddle

Alejandra Salazar: con Gemma puntiamo al bis!

Mr Padel Paddle