Padel Internazionale

Il World Padel Tour denunciato alla Commissione Europea

È ufficiale, l’International Padel Federation (a nome di 51 federazioni nazionali) e l’Association of Professional Players (a nome di giocatori professionisti di padel) annunciano di aver presentato una “denuncia storica alla Commissione europea” contro WPT / Estrella Damm”.

Mai prima d’ora, in campo sportivo, una federazione e giocatori erano stati costretti a sporgere denuncia presso la Commissione Europea.
La denuncia contesta il World Padel Tour (WPT) – e il suo proprietario di maggioranza, la società di birra Estrella Damm – ai sensi dell’articolo 101 (prevenzione, restrizione e distorsione della concorrenza) e dell’articolo 102 (abuso di posizione dominante) del diritto europeo, per la chiusura” Super League” che avrebbero imposto al padel nell’ultimo decennio.

I motivi della denuncia della FIP/PPA nei confronti di WPT/Estrella Damm sono i seguenti:

In sintesi, WPT / Estrella Damm:
vincola i giocatori di padel a contratti esclusivi totalmente illegali;
senza libertà di giocare in tornei diversi dal WPT, periodi di blackout e premi in denaro estremamente bassi
senza alcun potere decisionale per i giocatori;
minacciando i giocatori con ingenti multe, contenziosi e sanzioni, la più recente delle quali è di € 500.000 (pagine 14 e 15).
impedire ai giocatori di partecipare ai Giochi Olimpici – nell’ambito dell’attuale sistema WPT/Estrella Damm (pagine 13 e 15).

La FIP e la PPA hanno chiesto alla Commissione europea di adottare misure transitorie, corrispondenti all’azione legale più severa possibile in questa situazione. Allo stesso tempo, verrebbe presa in considerazione anche una causa di cartello contro il WPT e Estrella Damm.

Le dichiarazioni di FIP e PPA
Luigi Carraro, Presidente della International Padel Federation (FIP), ha dichiarato:

Questa azione legale della Federazione e dell’Association of Professional Players davanti alla Commissione Europea non ha precedenti.
Questo fa luce nei termini più chiari sul funzionamento abusivo e monopolistico del WPT, che ha tenuto i giocatori di padel sotto il suo giogo per molti anni, insultando gli atleti professionisti e soffocando la crescita e l’ambizione di questo sport.
Il fatto che questa azione sia stata avviata in primo luogo è già di per sé un’accusa scioccante. Le leghe private, chiuse, gestite commercialmente e non regolamentate – che imprigionano giocatori professionisti – non hanno posto nello sport professionistico moderno.

Il consiglio di amministrazione della Professional Players Association (PPA) ha dichiarato:

Il fatto che i giocatori professionisti di padel abbiano portato questo caso alla Commissione Europea, semplicemente per difendere la loro libertà di giocare a padel, dice molto.
Per anni, sotto l’egida del WPT e distaccati dalla Federazione, i giocatori professionisti sono stati trattati come risorse, non come atleti, con molti giocatori che riuscivano a malapena a coprire i propri costi.
Non dovrebbe essere necessaria la Commissione Europea per liberare i giocatori e lo sport del padel da questa spiacevole situazione, ma i giocatori intraprenderanno qualsiasi azione necessaria per difendere i propri mezzi di sussistenza e sviluppare un futuro migliore per il padel”.

Buon padel a tutti

by Mr Padel Paddle

articoli correlati:

World Padel Tour: Il calendario ufficiale 2022

Il World Padel Tour contrattacca e minaccia azioni legali

La Federazione Internazionale attacca il World Padel Tour al CIO!

E’ scontro frontale nel Padel: Associazione giocatori vs WPT

Bomba nel Padel: Nuovo Circuito con lo sceicco Al Khelaifi

Articoli correlati

Si fermano agli ottavi le nostre azzurre al Fip Star

Mr Padel Paddle

Diario del Sardegna Open WPT: Venerdì

Mr Padel Paddle

Padel Internazionale al Fip Rise di Villa Pamphili

Mr Padel Paddle