Top Interviste

Carlos Pozzoni: il Top coach argentino dai 1000 segreti

Argentino, nato a Mar del Plata il 21 settembre del 1976, Carlos Pozzoni è uno dei migliori coach del circuito professionistico del World Padel Tour; vanta una grande esperienza, avendo allenato nella sua carriera giocatori del calibro di Miguel Lamperti, Cristian Gutierrez, Maxi Gabriel, Matias Diaz, Paquito Navarro, Beatriz González, Marta Ortega e Alejandro Ruiz.

Attualmente è anche il coach della nuova coppia formata da Franco Stupaczuk e Pablo Lima, dopo che Stupa due settimane fa aveva comunicato sui social la sua separazione da Ruiz.

Fanno parte della sua accademia ed allena anche i seguenti giocatori del WPT: Aris Patiñotis , Denis Perino, Alvaro Cepero, Pablo Lijo, Mari Carmen Villalba, Catarina Nogueira, Claudia Jensen, Rama Pereyra, Enzo Jensen, Alex Gonzalez, Alex Navas, Alex Gil e Alicia Alegre.

Conosciamolo meglio.

A quale età hai imparato a giocare a padel e che risultati hai conseguito nella tua carriera?

Ho iniziato a 12 anni perché ci giocava mio fratello, non sono mai diventato un giocatore professionista, ho giocato solo alcuni tornei a Mar del Plata.

Quando sei diventato un coach professionista?

Ho iniziato ad insegnare a 20 anni, poi ho vissuto in Brasile per 2 anni ed a 28 anni sono arrivato in Spagna ed è stato li che è iniziato tutto.

Cosa ti piace del tuo lavoro?

Adoro vedere i progressi dei miei giocatori e aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

La partita indimenticabile?

Il torneo di Cordoba in Spagna nel 2018 dove allenavo Franco Stupaczuk e Cristian Gutiérrez; abbiamo vinto tutte le partite con i più forti ed anche la finale contro Sanyo Gutierrez e Maxi Sanchez con una grande partita.

Di ogni giocatore che hai avuto cosa ti ha maggiormente impressionato?

Per me sono stati tutti speciali perché sono riuscito a tirar fuori cose buone da ognuno di loro.

Il rammarico maggiore che hai avuto?

È stato nel 2016 quando ho allenato una coppia di grandi amici, Maxi Gabriel e Cristian Gutiérrez, non è stata una stagione fortunata, purtroppo…senza vittorie ed anche nei sorteggi poteva andare meglio.

Se dovessi tracciare un bilancio della passata stagione, ti ritieni soddisfatto?

Per me il 2021 è stato molto positivo, siamo riusciti a vincere 2 tornei, a giocare 5 finali e ad essere competitivi contro le coppie più forti in classifica…anche se poi non ti basta mai ed è giusto così.

Quali sono le tue aspettative per il 2022?

In questo momento, faccio un passo alla volta con le coppie che alleno, per aiutarle innanzitutto a raggiungere i loro obiettivi personali e ad avere anche la migliore prestazione mentale durante le partite.

Pregi e difetti?

Penso che la mia più bella virtù sia quella di essere propositivo nei momenti brutti, mentre come difetto sono poco obiettivo quando faccio degli errori.

Cosa fai nel tempo libero?

Mi piace molto passare il tempo con gli amici, uscire a mangiare con mia moglie, giocare a carte e passeggiare con il mio cane.

Cosa ne pensi del movimento in Italia e nel mondo?

Ho avuto la fortuna di fare alcune clinic in Italia ed ho visto che il padel da voi sta crescendo molto e così in molti altri posti dove non avrei mai pensato che questo potesse accadere.

Hai un sogno che vorresti che si realizzasse?

Più che un sogno è un desiderio. Vorrei che le persone intorno a me siano ogni giorno felici e si godano la vita, la serenità è la cosa più importante.

fonte: Corriere dello sport

articoli correlati Mr Padel Paddle:

Rodri Ovide : Il coach dei Campioni di Padel

Articoli correlati

Lorena Vano: Carica per un grande 2022 di padel !

Mr Padel Paddle

Martita Ortega: Vogliamo tornare le n°1 del Padel

Mr Padel Paddle

Bea Gonzalez : con Marta per un 2022 di fuoco!

Mr Padel Paddle