Consigli & Curiosità

“Il doppio rimbalzo è fallo!” la bufala da sfatare

Onestamente, mai avremmo creduto di scrivere un articolo del genere ma da qualche mese a questa parte, sia nei gruppi Facebook sia durante le trasmissioni WPT sentiamo rivolgere questa domanda sul doppio rimbalzo

Quindi oggi prendiamo il toro per le corna e sfatiamo una bufala che gira tra i meno esperti.

La domanda che viene fatta spesso suona più o meno così:

Ho giocato a padel e gli avversari mi hanno detto che, in servizio, la pallina non può fare doppio rimbalzo e se lo fa è fallo e chi ha battuto perde il punto”.

Non entriamo nel merito di chi divulga queste informazioni… ci piace pensare che sia una leggerezza da persone inesperte e non una furbizia perpetrata ai danni dei meno esperti, piuttosto cerchiamo in modo semplice di far luce sulle specifiche di questo specifico colpo.

Ora, la battuta ha regole specifiche, e anche molto semplici, le riassumiamo in via breve e vi invitiamo a leggere gli articoli dedicati al regolamento che abbiamo scritto in passato.

  • si batte sempre in diagonale, alternando i due lati del campo
  • la pallina deve essere colpita al di sotto del punto vita
  • ergo, la battuta è bassa a differenza del tennis
  • per essere valida, la pallina deve fare un rimbalzo nel giusto rettangolo (quello che corrisponde alla diagonale) e all’interno delle righe (la riga è considerata valida)
  • una volta aver fatto il rimbalzo, può anche rimbalzare sui vetri laterali o di fondo campo prima di essere ribattuta
  • è fallo di battuta se dopo il rimbalzo colpisce la grata
  • è fallo di battuta se rimbalza oltre la linea di fondo
  • è fallo di battuta se tocca il vetro laterale prima di rimbalzare a terra
  • è fallo di battuta se colpisce lo spigolo tra grata e vetro e cambia direzione (da regolamento, se nonostante lo spigolo mantiene la direzione verso il giocatore dovrebbe essere considerata buona)
  • è fallo di battuta se tocca la rete e
  1. a) tocca la grata
  2. b) esce dalla porta
  3. c) rimbalza oltre il giusto campo (ovvero al di fuori del rettangolo della giusta diagonale)
  • è fallo di battuta se tocca la rete, fa un rimbalzo a terra e
  1. a) tocca la grata
  2. b) esce dalla porta (solo nel caso non si possa giocare all’esterno altrimenti è nulla)
  3. c) rimbalza oltre il giusto campo (ovvero al di fuori del rettangolo della giusta diagonale)
  • è nulla e va ripetuta se tocca la rete e fa almeno due rimbalzi nel giusto rettangolo
  • è nulla ogni volta che tocca la rete e fa almeno due rimbalzi nel giusto rettangolo, non c’è un numero massimo di battute nulla consecutive.

Va specificato che il giocatore che risponde di solito sta sempre a fondo campo, oltre la linea di fondo ma questo non significa che siamo obbligati a fare una battuta lunga. È di solito quella più sfruttata ma niente ci vieta di fare una battuta esageratamente corta che costringe l’avversario a scapicollarsi per cercare di recuperarla (è una scelta da fare oculata perché se poi risponde, gli abbiamo regalato il vantaggio di aver conquistato la rete ma questo è un altro discorso).

Quindi, se vi capita di fare una battuta che esegue due rimbalzi nel giusto rettangolo prima che l’avversario possa rispondere… avete fatto punto!!!

Buon padel a tutti

by Roberta Lozza

articoli correlati by Mr Padel Paddle:

Regolamento Padel: Il punto è perso quando…

 

 

Articoli correlati

Padel Club: ALE, LA “BANDEJANDRA” DEL PADEL

Mr Padel Paddle

Decreto di Natale : Stop momentaneo per il Padel

Mr Padel Paddle

Le “Bela”, racchette da Padel di classe!

Mr Padel Paddle