History of PadelRacchette & Sportswear

Racchette da padel: Storia, curiosità e numeri

racchette padel

Il padel continua la sua crescita in Italia e nel mondo ed ogni anno aumentano anche i praticanti e così le strutture dove giocare, ma anche i brand che vendono racchette per questo sport non scherzano. Prima di svelarvi i dati, un po di storia e curiosità sulla racchetta.

STORIA

Difficile stabilire un ordine cronologico per la produzione di racchette da padel (dette anche pale) e quali fossero le prime utilizzate.
Ciò deriva dal fatto che inizialmente il padel è stato giocato con racchette provenienti dagli Stati Uniti con le quali è stato praticato uno sport simile che si chiamava paddle-tennis. Uno dei primi marchi di racchette che sono stati utilizzati per giocare a padel negli anni ’70 si chiamava Marcraft e veniva scelto da molti giocatori argentini pionieri nel loro paese di questo sport.

Prima del 1° torneo mondiale del 1992, esclusi alcuni modelli spagnoli, la maggior parte delle racchette erano realizzate in Argentina. Queste erano le altre principali marche di quel tempo: Crafty, Coast, Daash, Sola Belgique, San Conrado, Ur.Ich, Head, Prince, Top Force, e Varlion.
La racchetta da padel era inizialmente in legno con alcuni fori, ma poi con gli anni, ha iniziato rapidamente ad aumentare gradualmente la superficie di impatto, così da cambiare i materiali utilizzati per la sua fabbricazione, utilizzando compensato, alluminio, vernice di gomma e resina, ed evolvendosi negli anni in fibra di vetro e di carbonio.

Attualmente, la Spagna e l’Argentina godono di un maggiore know how nella produzione di racchette da padel, e questo tocca tutti i settori strategici quali ricerca e sviluppo, marketing e design. Allo stesso tempo, lo sviluppo del mercato globale ha esteso la produzione in diversi paesi asiatici e anche in Italia, diminuendo giorno dopo giorno questo gap.

I NUMERI

Secondo un’analisi dell’Osservatorio Mr Padel Paddle esistono più di 230 marchi attivi di racchette nel mondo.
Tolti i grandi colossi del settore, quasi tutti di matrice spagnola o provenienti dal tennis, buona parte di questi brand sono artigianali con tirature limitate o prodotti in Asia per essere poi marchiati dall’azienda che li commercializza. Un terzo dei produttori di racchette sono spagnoli, dopo viene l’Italia con circa 40 brand seguita da Argentina, Svezia e Olanda.

Da un recente sondaggio realizzato sui social dall’Osservatorio, a cui hanno partecipato più di 1.500 utenti, per conoscere quale è stata la marca di padel più utilizzata quest’anno, sono state votate quasi 50 aziende: dai brand più famosi ai tanti piccoli marchi o nuovi in fase di crescita.

I risultati hanno visto nel podio Nox (15,6%) seguita da Babolat (14,3%) e Adidas (11,8%); chiude al quarto posto Bullpadel che è anche l’ultimo marchio con una quota maggiore del 10%.

Buon padel a tutti
by Mr Padel Paddle

articoli correlati by Mr Padel Paddle:

Racchette & Sportswear | Mr Padel Paddle

Articoli correlati

Le origini del Padel in Argentina

Mr Padel Paddle

Siux, le sue migliori racchette da Padel del 2023

Mr Padel Paddle

Adidas, la nuova collezione 2023 di racchette da Padel

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle