Padel Internazionale

A Puerto Cabello ancora Tapia e Coello, che fanno tris!

Terzo torneo vinto consecutivamente da Tapia e Coello che battono Chingotto-Galan , prima volta nel 2024 per Brea-Gonzalez

Dopo l’Ooredoo Qatar Major di Doha e il GNP Mexico P1 di Acapulco, ecco anche il P2 di Puerto Cabello.
In Venezuela trionfano Arturo Coello e Agustin Tapia, al terzo titolo consecutivo, in una serata di finali che ha celebrato anche il primo successo, nel tabellone femminile, di Delfina Brea e Bea Gonzalez.
Due finali che hanno emozionato il pubblico di Puerto Cabello, che ha riempito lo Stadium Dracu Rider e celebrato anche le coppie finaliste: Fede Chingotto e Ale Galan tra gli uomini, Alejandra Salazar e Tamara Icardo tra le donne.

UOMINI

Coello e Tapia hanno rimontato un set di svantaggio, come era accaduto in semifinale contro Nieto/Sanz: i numeri 1 del tabellone, dopo aver realizzato il break nel game di apertura, avevano subito restituito il servizio.
Dopo un’interruzione per pioggia, però, Chingotto e Galan (3), al primo torneo insieme, sono rientrati in campo affamati, chiudendo 6-2 il primo set.
Si è giocato a un ritmo velocissimo: un X4 di Tapia è valso il break nel settimo game del secondo set, e un altro ne è arrivato nel nono (6-3). Un errore di Galan ha regalato un altro break a Coello/Tapia nel secondo game del terzo set, ma ‘Fede’ e ‘Ale’ sono due lottatori: break a zero, e tutto da rifare.

Dopo un quinto gioco tiratissimo, il game decisivo è stato quello del 4-2, con Coello e Tapia che si sono visti annullare due match point sul 2-5, hanno cancellato una palla del possibile 4-5 con uno smash di Coello e hanno chiuso 6-3 con uno smash di Tapia.
“Il primo set è stato il primo momento dell’anno in cui non siamo stati noi stessi – le parole di ‘Arturito’ –, anche perché non c’era modo di passare Fede e Ale. Poi, però, siamo entrati in partita. La gente si meritava una partita così: siamo cresciuti come coppia e siamo felici di riportare a casa un altro titolo”.
Felicissimo anche Tapia: “Abbiamo affrontato due grandi giocatori: era il loro primo torneo insieme ma è stata durissima, nel primo set sono rientrati in maniera incredibile, a differenza nostra. Ma con la lotta ce l’abbiamo fatta e nei prossimi tornei, quando avremo momenti di difficoltà, ci ricorderemo di questa partita”.

DONNE

Nel tabellone femminile è arrivato il primo titolo stagionale per Delfina Brea e Bea Gonzalez, che hanno sconfitto 6-4 6-3 Alejandra Salazar e Tamara Icardo in un’ora e 57′.
Dopo aver avuto tre palle break già nel primo game, Brea/Gonzalez hanno allungato nel punteggio nel terzo game, annullando quattro palle del controbreak nel game successivo. Salazar/Icardo sono tornate in parità sul 4-4, ma è stata l’unica palla break trasformata sulle otto avute nell’intero primo set.
E nel nono game è arrivato il nuovo break di Delfi e Bea, confermato con il 6-4 che ha chiuso il primo set. Anche nel secondo, le teste di serie numero 1 del tabellone hanno accelerato, volando sul 3-0 e servizio, prima di annullare due palle del possibile controbreak alla coppia numero 4 del seeding. Le campionesse di Madrid e Milano 2023 hanno fallito due match point sul proprio servizio e ceduto la battuta (5-3), prima di chiudere la partita subito dopo.

“Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenute – le parole di Delfi –. Non solo noi, tutto il padel femminile si è espresso al meglio in questa settimana. Un bacio alla mia famiglia e ai miei amici”. “Grazie al pubblico che è stato così presente in questa settimana – ha aggiungo Bea –. È davvero bello vedere le tribune così piene: sono senza parole. Siamo felici per aver ottenuto il primo titolo dell’anno: stiamo lavorando duramente, ma il livello dei tornei dimostra che dobbiamo essere al 100% in ogni partita”.

Il circuito Premier Padel tornerà dal 22 aprile con la prima tappa europea, un P2 in programma a Bruxelles (Belgio).

Buon padel a tutti

by Mr Padel Paddle

articolo correlati di Mr Padel Paddle:

Calendario Premier Padel, le tappe, montepremi e punteggi

Articoli correlati

Valladolid Master 2022: Orari e dove vedere il WPT

Mr Padel Paddle

Il nuovo sito della Federazione internazionale è online

Mr Padel Paddle

Sedicesimi Fip Sardegna: Augsburger e Libaak da non perdere

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle