Padel Internazionale

FIP Rise Pala Padel Nola: Abbate e Graziotti non si fermano più

Kaunas, Londra e ora Nola. Il momento magico di Flavio Abbate e Giulio Graziotti continua: terzo FIP Rise consecutivo vinto dai due giovani italiani, che si sono imposti anche al Pala Padel di Nola, contro ogni previsione.

Abbate e Graziotti non erano neanche tra le otto teste di serie, ma hanno saputo farsi largo nel tabellone fino alla vittoria in finale (2-6 6-4 6-4) su Denis Perino e Dylan Demian Cuello.

“Ho i brividi solo a pensare a quello che è successo in questo weekend – ha detto Abbate –. Siamo andati a lottare con la stessa voglia di sempre senza mai mollare e questo ci farà andare ancora più avanti. Mi dimostri ogni giorno di più che sei una persona fantastica dentro e fuori dal campo, grazie per tutto”. Entusiasta anche Graziotti: “Momenti indescrivibili quelli che abbiamo passato in questi giorni.

Grazie Flavio per non aver mai perso la voglia di lottare su ogni palla. Sei stato un guerriero per tutto il torneo, e come sempre hai dato tutto te stesso. Ci siamo aiutati in momenti che sembravano ormai impossibili da tirar su: grazie mille ancora amico mio”. Graziotti ha guadagnato 11 posizioni nel ranking (salendo alla 161), Abbate invece è salito di 8 (ora 169).

Nel tabellone femminile, ad alzare il trofeo sono state le teste di serie numero 1 Noemi Aguilar Carrillo e Letizia Maria Manquillo, al termine di una finale equilibratissima: dopo aver perso 6-3 il primo set contro le italiane Martina Parmigiani ed Erika Zanchetta, Aguilar e Manquillo hanno vinto i restanti due set al tiebreak.

Manquillo, classe 2005, ha guadagnato tre posizioni nel ranking salendo al numero 64, superando proprio la compagna Aguilar (classe 2006), che si è confermata al numero 65.

“È stato un torneo fatto di partite dure, ma ci portiamo via tante cose positive, oltre ovviamente alla vittoria”, le parole delle due giocatrici spagnole.

Fonte: FIP 

articoli correlati di Mr Padel Paddle:

Articoli correlati

Open Santander WPT: Le semifinali di domani

Mr Padel Paddle

Sevilla: L’Estadio de la Cartuja tempio della racchetta

Mr Padel Paddle

Lamperti: Voglio giovinezza, ambizione e Libaak ha tutto

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle