Padel Internazionale

Galan: Nessuno metta in discussione la mia professionalità

Ale Galan ha risposto alle accuse di tentativo di boicottaggio del La Rioja Open da parte del promoter Lisandro Borges

Ecco le dichiarazioni di Alejandro Galan:

Alla luce delle dichiarazioni rilasciate da Lisandro Borges, promotore del WPT dei tornei di Buenos Aires, La Rioja, Cile e Paraguay, in cui mette in dubbio la mia onorabilità e il mio impegno per lo sport, vorrei esprimere quanto segue.

Soprattutto sta la mia passione per il padel e soprattutto il rispetto per gli appassionati di questo meraviglioso sport.
Sono due anni che mi trascino problemi importanti alle due ginocchia, che non ho mai usato come scusa, ma dopo aver valutato con molti specialisti, mi hanno consigliato che se voglio avere una carriera lunga e sana devo iniziare a dare priorità la mia salute al di sopra della concorrenza.

L’anno scorso, con l’obiettivo della stagione praticamente raggiunto, abbiamo deciso di andare a Buenos Aires, in Argentina (torneo organizzato da Lisandro), con il desiderio di offrire il miglior spettacolo possibile ai tifosi argentini e vincere lì.
Ce l’abbiamo fatta, chiudendo l’anno con più di 30 settimane di gare, dove abbiamo vinto 14 titoli e giocato più dell’80% dei fine settimana durante la stagione, con l’usura che questo ha comportato per le mie ginocchia.

Quest’anno, dopo una preseason molto breve, con pochissimo tempo in campo a causa del mio infortunio e delle cure che ho effettuato per 6 settimane, ho deciso di giocare i primi due tornei dell’anno e poi valutare insieme al mio medico e squadra sportiva.
La valutazione da parte dei professionisti che mi hanno consigliato, è stata di fermarmi e prendermi cura di me stesso.
Continuo ad allenarti sotto controllo medico con meno carico di lavoro, preparandomi per il Cile e i successivi tornei.

Spero di poter giocare più tornei possibili, e vi assicuro che mi irrita di più non poter competere con il mio compagno e gli altri giocatori del circuito e soprattutto non andare in un paese che sente tanto amore e passione per il padel come l’Argentina.

Mettere in discussione la mia onorabilità e rispetto per questo sport è qualcosa che non permetterò e prenderò le misure che ritengo opportune nei confronti di chiunque tenti di mettere in discussione la mia professionalità.

Grazie ai fan per tutti i messaggi di supporto.
Un saluto a tutti e spero di poter gareggiare di nuovo in Cile.

Fonte: Comunicato Ale Galan

Buon padel a tutti

by Mr Padel Paddle

 

 

 

 

Articoli correlati

Master Finals: Primi verdetti e incontri di oggi

Mr Padel Paddle

Il Padel rimane indipendente dalla Federazione ITF Tennis

Mr Padel Paddle

Il WPT chiede 25 milioni di € ai giocatori! Il PPA risponde!

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle