Padel Internazionale

Il 2023 l’anno dei ritiri dei grandi giocatori e il 2024?

Juan Martin Diaz

Sono  stati diversi i ritiri nel 2023, leggende che hanno deciso di farsi da parte e dire addio al padel professionistico, lasciandosi alle spalle un’eredità eterna

Chi sono quei giocatori che hanno concluso la loro carriera nel 2023?

Pablo Lima

Uno dei migliori drive della storia, con una mano sinistra molto potente che ci ha fatto divertire per molte stagioni e che ha appeso la racchetta al chiodo nel Madrid Master – World Padel Tour.

Pablo ha fatto parte di una delle migliori coppie della storia, così come quella formata con Fernando Belasteguín. Il ‘Cañón de Portoalegre’ veniva da grandi anni con Paquito, Tapia o Stupaczuk, tuttavia, questo è stato particolarmente difficile per lui a causa degli infortuni.
Ha iniziato con Coki Nieto, ma i problemi fisici non hanno permesso al progetto di brillare, quindi hanno deciso di separarsi.


Mesi dopo, Lima ha deciso di concludere la sua carriera in un luogo speciale come la Caja Mágica di Madrid. I suoi ultimi rivali sono stati Juan Lebrón e Alejandro Galán e il suo ultimo compagno di squadra, Agustín Gómez Silingo.
Il World Padel Tour gli ha reso un caloroso tributo in riconoscimento di tutta la sua carriera e l’intero mondo dello sport ha detto addio sui social media a uno dei migliori giocatori della storia.

Juan Martín Díaz

Anche “The Lord of Reflections” ha detto addio al padel professionistico nel 2023.
47 anni e in procinto di compierne 48, Juan Martín Díaz ha giocato il suo ultimo torneo al Mexico Open del World Padel Tour. Senza dubbio, è stato uno dei ritiri più dolorosi per gli appassionati di questo sport.

Dopo una vita passata ad essere uno dei migliori giocatori del mondo, il ‘Galleguito’ non riusciva ad avvicinarsi alla vetta della classifica da tempo.


Tuttavia, è stato comunque in grado di lasciare incredibili momenti salienti in ogni torneo. In questa stagione, dopo tanto logoro, ha deciso di porre fine alla sua presenza nel circuito professionistico.
Tuttavia, continuerà ad essere legato al padel, giocando nella Pro Padel League. Fa parte degli Atlantici di New York, dove si può continuare a praticare questo sport negli Stati Uniti.

13 anni come numero uno con Fernando Belasteguín e innumerevoli successi testimoniano una delle migliori carriere di sempre. Un riferimento per la nuova generazione che sta anche dicendo addio.

Juani Mieres

Un altro dei giocatori che ha detto addio al padel professionistico è stato Juani Mieres. Il giocatore spagnolo di origine argentina, che era stato lontano dal World Padel Tour e dai tornei Premier Padel per alcuni mesi, ha giocato il suo ultimo torneo al FIP RISE Ciudad de Córdoba.

juan mieres

Indubbiamente, un’altra leggenda del padel professionale ha detto addio. Un giocatore che, insieme a Pablo Lima, ha segnato un’epoca per le loro battaglie contro Fernando Belasteguín e Juan Martín Díaz.
The Princes” è sempre stato all’ombra della migliore coppia della storia, ma anche così, hanno raggiunto il numero 1 al mondo nel 2014.

Mapi e Majo Sánchez-Alayeto

La fine di un’era sta arrivando anche nel padel femminile. Una delle migliori coppie della storia dice addio al padel professionistico per concentrarsi su altri progetti.
Le gemelle Sánchez-Alayeto sono ai vertici di questo sport ormai da molti anni e sono anche un esempio di auto-miglioramento. Mapi, che soffre di sclerosi recidivante-remittente ha combattuto la malattia gareggiando ai massimi livelli da quando le è stata diagnosticata nel 2021.

Sono state numero uno per quattro stagioni nel World Padel Tour (2014, 2015, 2017 e 2018). Inoltre, hanno vinto 32 titoli nel circuito Damm, rendendoli due delle migliori giocatrici della storia. Nel corso della loro carriera hanno giocato insieme, con poche eccezioni, quindi sono anche un esempio di unità e perseveranza. L’ultima partita di Mapi sono stati i quarti di finale del Barcelona Master Final, insieme a Lucía Sainz. Mentre per Majo sono stati gli ottavi di finale del Mexico Open. Due giocatrici che, per dirla con le parole delle loro rivali, hanno cambiato il padel femminile.

Eli Amatriaín

Il padel sorride un po’ meno da quando Eli Amatriaín è entrato a far parte del club dei ritiri quest’anno. La giocatrice della Rioja ha anticipato la sua finale al Menorca Open, dove ha deciso di allontanarsi dal padel professionistico.
Lo ha annunciato attraverso un post su Instagram, in cui ha riconosciuto di essere tranquilla per “sapere che è una decisione molto ponderata di molti mesi”. Tuttavia, come Juan Martin Diaz, continuerà a giocare anche negli Stati Uniti, nella Pro Padel League.+

Eli ha conquistato l’affetto di tutto il mondo del padel durante la sua carriera. Una giocatrice sempre gentile e allegra, che brillava dentro e fuori dal campo. Insieme a Patty Llaguno, è stata la numero uno nella prima stagione del World Padel Tour nel 2013. Una guida di grande talento che mancherà molto sulle piste.

Mari Carmen Villalba

Un’altra giocatrice che ha lasciato il padel professionistico nel 2023 è stata Mari Carmen Villalba. A differenza di quelli sopra citati, non è una giocatrice che passerà alla storia per i suoi titoli, ma per la sua dedizione a questo sport.

La nativa di Malaga ha condiviso il campo con molte giocatrici di alto livello, come Carolina Navarro, Alba Galán e Ana Fernández, tra le altre. In questo caso, la sua ultima partita è stata al Milano P1 di Premier Padel, dove ha potuto salutare circondata da amici e rivali. ‘Marikilla’, come è conosciuta nel padel, ha confermato che continuerà ad essere legata a questo sport.

Anna Cortiles

Anna Cortiles è stata la giocatrice che ha debuttato con i ritiri nel 2023. Il suo addio è avvenuto nella sua terra natale, a Reus, dove all’età di 26 anni ha deciso di lasciare il padel professionistico.

La giocatrice catalana è stata una delle migliori della sua Comunità Autonoma e ha sempre gareggiato ai massimi livelli nel World Padel Tour. Ora, come molti altri già citati, gareggia negli Stati Uniti. La sua squadra nella Pro Padel League sono i San Diego Stingrays, dove è riuscita a raggiungere l’All-Star della prima stagione del circuito.

Un 2024 altrettanto traumatico in termini di ritiri

Se il 2023 è stato difficile, il 2024 sembra non essere diverso. Sembra che ci saranno molti giocatori che diranno addio la prossima stagione e sarà difficile doverli salutare.

Il primo a confermarlo è Fernando Belasteguín, che ha riconosciuto che la prossima stagione sarà la sua ultima nel circuito professionistico. I problemi fisici del “Boss” sono stati fondamentali in questa decisione, quindi dovremo goderci il suo gioco nei prossimi mesi.

Un altro giocatore che potrebbe ritirarsi sarebbe Miguel Lamperti, che ha deciso di rimanere contro ogni pronostico. Anche se non sarà l’anno prossimo, nei prossimi anni potrebbero arrivare anche altri giocatori come ‘Sanyo’ Gutierrez, Maxi Sanchez o Alejandra Salazar. Dovremo preparare i nostri fazzoletti e raccogliere le forze per salutare, come abbiamo fatto quest’anno, alcune leggende di questo sport.

Fonte: Padel Addict

articoli correlati by Mr Padel Paddle:

Top Padel Interviste : Le gemelle Alayeto

 

 

Articoli correlati

La nuova magia di Tolito

Mr Padel Paddle

Sardegna Open WPT: Assegnate le Wild Cards

Mr Padel Paddle

Mondiali Padel: Italdonne prima del girone, KO il Portogallo

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle