Padel Italia

A BARI LE STELLE DEL PADEL CON IL TORNEO MEDIOLANUM PADEL CUP 2024

L’evento va in scena nella ‘città storica dalle mille narrazioni’ con un Open dedicato ai tesserati FITP dal Prize Money di 15mila euro, montepremi tra i più alti in Italia. L’innovativo modello sportivo di Banca Mediolanum propone entertainment a tutto tondo: e domenica ecco gli ex calciatori Dida, Donadoni, Amoruso e il ‘Tanque’

Il terzo appuntamento con la grande avventura sportiva firmata Banca Mediolanum va in scena a Bari, città storica dalle mille narrazioni, tra i simboli indiscussi del nostro Paese a livello internazionale.

Ancora una volta con una entry list di livello top per un torneo Open FITP che promette grande spettacolo, come è accaduto prima a Venezia e poi a Palermo: la Mediolanum Padel Cup prenderà vita sui campi del Green Park di Bari dall’8 al 14 luglio, un vero e proprio gioiello della pratica sportiva che ha messo il padel al ‘centro del villaggio’ con 14 campi di cui 6 coperti e un ‘Centre Court’ – il Campo Centrale – con tribuna da 500 posti  che, stando al successo delle precedenti tappe, si annuncia da tutto esaurito.

L’ingresso sarà gratuito così come lo è stato per le precedenti tappe, in sintonia con il sentimento di ospitalità verso la città, i clienti e gli appassionati che contraddistingue il padel firmato Banca Mediolanum. Grandi giocatori e giocatrici di livello internazionale e ai vertici delle classifiche nazionali rappresentano il picco più alto dei due tabelloni – maschile e femminile – in programma per l’Open FITP del Green Park di Bari, così come accaduto nelle tappe di Venezia e Palermo, dove centinaia di atleti delle diverse graduatorie nazionali si daranno battaglia per alzare il trofeo della Mediolanum Padel Cup.

Il Torneo Mediolanum Padel Cup, evento organizzato in partnership con American Express per l’intera durata del progetto, è un innovativo modello di evento sportivo nel quale, alla categoria Open riservata ai migliori giocatori delle graduatorie top FITP di livello nazionale e internazionale – ma aperto ai classificati delle diverse categorie con tabelloni dedicati – si affianca la padel experience per la clientela di Banca Mediolanum, nella quale spicca il torneo amatoriale che vivrà il suo epilogo domenica 14 luglio.

E non solo: oltre ai tornei dedicati, vi saranno i momenti di svago e socializzazione tra musica e puro divertimento.

L’ingresso ufficiale di Banca Mediolanum nel mondo del padel è arrivato con Milano Premier Padel P1 2023 dello scorso dicembre – iniziativa inserita all’interno dei Mediolanum Sport Days, una capillare programmazione di attività sportive targate Banca Mediolanum – uno dei tornei più importanti al mondo del massimo circuito professionistico, mentre il cosiddetto battesimo ‘tra grate e vetri’ –  e cioè sul campo – della Mediolanum Padel Cup è andato in scena al Venezia Padel Club di Venezia-Mestre ed è proseguito al Country Time di Palermo, sempre con la formula dell’Open FITP da 15mila euro di Prize Money, uno dei montepremi più alti in Italia per un torneo di questo livello.

A Bari, dove sono attese alcune star della ‘racchetta corta’ nazionale e mondiale, i migliori giocatori si batteranno per lo stesso montepremi. A connotare il livello tecnico del ‘modello’ Mediolanum Padel Cup la folta partecipazione dei superbig della disciplina.

A Venezia, dove hanno trionfato due talenti scintillanti come Manu Rocafort e Julian Di Bene, sette dei primi trenta giocatori italiani sono arrivati in semifinale, mentre nel femminile sono arrivate otto giocatrici della Top 25 nazionale. A Palermo, oltre all’azzurro Simone Cremona – fresco di convocazione in Nazionale per gli Europei di Cagliari – e al talento di Siracusa Leo Abbate, fratello di Flavio, già lanciatissimo nel circuito ‘pro’, sono scese in campo due vere e proprie ‘leyendas’ di questo sport (ed ex top 20 mondiali) come Cristian Calneggia e Simon ‘El Mago’ Tamame, argentini che hanno scritto pagine storiche nel padel. Proprio loro sono stati i vincitori della tappa palermitana, contro le teste di serie numero uno Del Moral-Cremona.

Anche in campo femminile s’è visto in campo il meglio del meglio nelle due tappe precedenti, con giocatrici di livello nazionale e internazionale del calibro di Ciabattoni, Meccico, Giaquinta, Parmigiani e Zanchetta, giusto per citarne alcune.

Un successo che ha confermato la relazione di Banca Mediolanum con il mondo dello sport e le discipline che premiano il gioco di squadra con entusiasmo e dinamismo, anche attraverso le sei tappe della Mediolanum Padel Cup, l’evento che percorre l’Italia da Nord a Sud con l’obiettivo di coinvolgere clienti, appassionati e agonisti.

Dopo l’appuntamento di Bari, tra settembre e novembre, seguiranno poi quelli di Roma, Pescara e la chiusura a Milano, sempre con Prize Money di 15mila euro, tra i più alti registrati nel nostro Paese.

IL TORNEO FITP “OPEN”:

Prize Money super dunque, per una settimana di padel di altissimo livello – da lunedì 8 luglio a domenica 14 luglio – grazie a un torneo riservato ai tesserati della Federazione Italiana Tennis e Padel delle categorie femminile e maschile.

Gli organizzatori hanno deciso di collocare la finale femminile al sabato e quella maschile alla domenica (gli orari saranno resi noti nei prossimi giorni) per alzare al massimo il livello di spettacolo del torneo.

PADEL EXPERIENCE:

È la navicella del padel ideata da Banca Mediolanum per la propria clientela e non solo, con la quale gli ospiti e coloro che vorranno essere protagonisti del ‘padel entertainment’ del Green Park di Bari, attraverseranno una piccola galassia di appuntamenti sportivi, dall’agonismo alla didattica, fino al puro divertimento.

E al calar della sera ecco la musica con DjSet, cocktail time e altri momenti di gioioso intrattenimento extra sportivo.

  • Il Torneo Corporate: nel fine settimana i 14 campi del Green Park ospiteranno il torneo corporate dedicato ai clienti e gli ospiti di Banca Mediolanum, protagonisti di un evento all’insegna della racchetta, del sorriso e dell’amicizia, così come accaduto a Venezia e a Palermo.
  • Football Legend: nella giornata clou della Mediolanum Padel Cup, quando andranno in scena le finali, spazio alle Legend del pallone con l’ex portiere del Milan Dida, l’altro simbolo rossonero ed ex ct della Nazionale Roberto Donadoni, Nicola ‘Nic’ Amoruso ex bomber della Juve e il ‘Tanque’ German Denis, attaccante argentino ex Napoli, Udinese, Atalanta e Reggina, a scendere in campo per la “Vip ProAm Exhibition”, un mini torneo dedicato alla community di Banca Mediolanum.
  • Clinic Top Coach: il Top Coach Saverio Palmieri, ex azzurro, maestro federale nazionale e voce tecnica di Sky Sport – oltre che protagonista nei quadri tecnici delle nostre nazionali e pronto alla sfida degli Europei di Cagliari appena una settimana dopo la tappa di Bari –  scenderà in campo per dare vita a un Clinic dedicato agli ospiti di Banca Mediolanum.
  • Inclusive Padel: l’associazione Bionic People guidata da Alessandro Ossola, primatista italiano dei 60, 100 e 200 metri nelle gare di velocità e finalista alle Paralimpiadi di Tokyo, è impegnata da tempo nell’organizzazione di eventi inclusivi e di socializzazione nel mondo del padel, con il fine di trasformare le barriere in rampe di lancio per l’attività sportiva. Alessandro Ossola e altri membri dell’associazione Bionic People si esibiranno insieme agli ospiti di Banca Mediolanum in un match di padel inclusivo.

PLAYTOMIC

Grande novità della tappa barese è la partnership con Playtomic, la più grande comunità di giocatori di racchette e club di tutto il mondo. Giovedì 11 e venerdì 12 luglio, i clienti di Banca Mediolanum potranno accedere a lezioni di livellamento, a partire dalle 17:30 e in slot della durata di un’ora.

Per ogni giornata saranno disponibili 50 posti, un’opportunità unica per la crescita sportiva degli appassionati e che – a seconda delle adesioni – potrà essere estesa a tutto il bacino Playtomic. L’attività di livellamento sarà una bella occasione per giocare con Istruttori Playtomic che certificheranno il reale livello di gioco nell’App stimolando la socializzazione e il divertimento.

FONDAZIONE MEDIOLANUM EF.

L’attenzione e la cura verso la NextGen è un obiettivo primario dello sport e in particolare degli sport di racchetta per trasmettere i migliori valori sportivi, etici ed educativi alle nuove generazioni. L’impegno verso il popolo dei bimbi è al centro della missione di Fondazione Mediolanum, nata nel 2001 e che dal 2005 concentra il proprio impegno per intervenire in aiuto dei più piccoli in condizioni di disagio in Italia e nel mondo.

Le sei tappe del Torneo Mediolanum Padel Cup saranno anche un’occasione per sensibilizzare giocatori e spettatori a favore del progetto “Voglio Andare a Scuola”, la raccolta fondi annuale per prevenire e contrastare la dispersione scolastica minorile che in Italia colpisce circa tre milioni di bambini e bambine. A determinare l’abbandono non sono soltanto le difficoltà economiche, ma anche quelle emotive legate ai disturbi dell’apprendimento e alle esperienze didattiche e sociali sfavorevoli.

Problemi acuiti dopo la pandemia. Per questo Fondazione Mediolanum ha deciso di impegnarsi per tutto il 2024, insieme a Fondazione L’Albero della Vita, CIAI e IL MANTO scs, con la raccolta fondi “Voglio andare a scuola” con l’obiettivo di aiutare, in tutta Italia, 680 minori a rischio abbandono precoce degli studi dando loro sostegno e potenziamento didattico extrascolastico. #voglioandareascuola  www.fondazionemediolanum.it

Buon padel a tutti

by Mr Padel Paddle

Mediolanum Padel Cup – Torneo open italiano maschile e femminile.

 

Articoli correlati

Challenger Bajo Aragón: Marchetti e Vano entrano nel Cuadro

Mr Padel Paddle

Lorena Vano entra in Tabellone e vola al Mexico Open

Mr Padel Paddle

Carolina Orsi: «Buon esordio e belle sensazioni a Cagliari”

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle