Padel Italia

Al Presidente FIP Luigi Carraro il premio Pietro Calabrese

Il Premio Pietro Calabrese a Luigi Carraro: “Un uomo straordinario che amava ‘allenare’ il talento nei giovani”

Serietà, professionalità e competenza ma anche determinazione, coraggio e inventiva sono i principi che hanno guidato il grande giornalista Pietro Calabrese – un maestro della professione –  nel corso della sua straordinaria carriera e che hanno contraddistinto i percorsi di ognuno dei personaggi che mercoledì 7 giugno a Soriano nel Cimino – autentica gemma in provincia di Viterbo – hanno ricevuto l’ambito premio., giunto alla XII edizione, intitolato proprio al maestro di giornalismo e non solo.
Donne e uomini che hanno collezionato successi e record nel mondo dei media, della cultura, dello spettacolo e dello sport, guadagnandosi un posto nel cuore degli italiani e scrivendo pagine importanti della storia del nostro Paese.
Tra questi, il presidente della FIP Luigi Carraro, premiato per l’impegno con il quale – attraverso lo spirito di squadra condiviso con i tanti protagonisti delle federazioni della famiglia FIP – lavora per diffondere lo sport e in particolare il padel nel mondo, con un occhio particolarmente attento ai più giovani e alla pratica amatoriale.
Visibilmente emozionato il numero uno della FIP, che ha ricevuto il Premio Calabrese da Jacopo Volpi, direttore di Raisport: «Innanzitutto voglio ricordare Pietro Calabrese, che oltre ad essere stato un grande giornalista, aveva la straordinaria caratteristica di credere nei giovani e nel loro entusiasmo. Li stimolava, dedicava loro del tempo e – ha ricordato Carraro –  lo ha fatto anche con me. E non si può certo dimenticare come abbia ‘allenato’ una vera e propria squadra di giovani talenti che oggi rappresentano l’élite del giornalismo italiano. Pietro Calabrese aveva un sorriso meraviglioso, contagioso come il padel, uno sport divertente e pieno di passione».
Jacopo Volpi ha poi ripercorso il momento di straordinaria crescita del nostro sport: «Abbiamo fatto tanta strada – ha spiegato Carraro – siamo una squadra di persone piene di entusiasmo e questo premio ha un valore enorme, perchè indica che siamo nella giusta direzione e rappresenta uno stimolo a fare meglio».
 
 Infine, uno sguardo al futuro per un appuntamento storico: «Tra dieci giorni saremo per la prima volta e con grande orgoglio tra i protagonisti degli European Games 2023, i Giochi olimpici europei, dove saranno in palio le medaglie nel maschile, femminile e misto, quest’ultimo evento davvero straordinario.
Poi a metà luglio – prosegue Carraro – organizzeremo al Foro Italico, con la FITP, la seconda edizione del
Bnl Italy Major Premier Padel, appuntamento storico e più ricco perchè per la prima volta sarà un torneo ‘combined’ e cioè con tabellone sia maschile che femminile».
Soddisfatto Antonio Agnocchetti, giornalista ideatore e responsabile del premio, per il vero e proprio ‘parterre de rois’ sfilato sul palco per la manifestazione, condotta da Giuseppe Di Piazza del Corriere della Sera e Valentina Caruso di Sky Sport.
Premiati, tra gli altri, il produttore e regista Enrico Vanzina, – l’attrice Serena Autieri, il direttore sportivo del Napoli dello scudetto Cristiano Giuntoli, i giornalisti Luca Valdiserri, Gaia Tortora, Alessandro Antinelli, Gabriella Simoni, inviata di guerra, e premio alla memoria per  Giampiero Galeazzi.

Per maggiori info: PadelFip

Buon padel a tutti

by Mr Padel Paddle

Ti potrebbe interessare:

Cupra FIP Tour: Il montepremi per il 2023 sarà aumentato per tutti i tornei

Articoli correlati

Padel Trend Expo: La Grande Festa per tutti gli appassionati!

Mr Padel Paddle

Plenitude Padel Open Firenze: Iscrizioni aperte

Mr Padel Paddle

Premier Padel P1 : Dove acquistare i biglietti per Milano

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle