Padel Italia

Slam by Mini Gonetta Go a Cremona-Di Giovanni e Stellato-Parmigiani

La prima tappa del circuito Slam by MINI 2024 incorona le stesse due coppie vincitrici del Master della scorsa edizione. Nel maschile Cremona/Di Giovanni si confermano i più forti respingendo le ambizioni delle nuove coppie, mentre nel femminile Stellato/Parmigiani dominano senza grandi difficoltà. Brilla la 18enne Giulia Dal Pozzo

Il circuito Slam by MINI 2023 si è chiuso col successo delle coppie Cremona/Di Giovanni e Stellato/Parmigiani, e la nuova edizione si è aperta esattamente allo stesso modo. Perché a una ventina di giorni di distanza dal Master finale di Terni, a vincere la prima tappa 2024 sui campi del GonettaGo di San Carlo Canavese (provincia di Torino) sono state le stesse due coppie, subito capaci di confermarsi le più in palla.

Una notizia attesa per Emily Stellato e Martina Parmigiani, anche in virtù dell’assenza di altre delle giocatrici azzurre più forti, meno per Simone Cremona e Lorenzo Di Giovanni, perché il tabellone maschile si annunciava come uno dei più competitivi ed equilibrati di sempre, in virtù della presenza di tutti (ma proprio tutti!) i migliori giocatori italiani. Eppure, nonostante il rimescolamento delle altre coppie di punta, hanno vinto di nuovo il piacentino e l’abruzzese, che da quando hanno deciso di unire i loro percorsi sportivi stanno conquistando una soddisfazione dopo l’altra.

Gli ultimi tre eventi di punta del circuito nazionale sono finiti tutti nelle loro tasche: prima lo scudetto 2023, poi l’ultimo Master dello Slam by MINI e quindi la prima tappa 2024, segno che oggi i più forti sono loro. Per Cremona è una conferma, per Di Giovanni una novità: malgrado fosse nel giro grosso da tempo, il teatino trapiantato a Milano non aveva mai conquistato né lo scudetto né una tappa Slam, mentre ora sta facendo collezioni di successi. Risultati di buon auspicio in vista dell’inizio della stagione internazionale di Premier Padel, al via fra una decina di giorni dall’Arabia Saudita.

Nel Torinese la coppia Cremona/Di Giovanni ha fatto festa senza perdere un set in cinque incontri, e soprattutto battendo fra semifinale e finale le due nuove coppie top del nostro movimento. Nella serata di sabato i favoriti della vigilia hanno superato per 7-5 6-2 Flavio Abbate e Giulio Graziotti, mentre domenica si sono imposti per 7-5 7-6 contro Marco Cassetta e Riccardo Sinicropi, al termine di una finale combattuta punto su punto.

Poteva svoltare a favore dei rivali quando nel dodicesimo gioco del secondo set si sono trovati tre chance consecutive per trascinare la sfida al terzo parziale, ma proprio nel momento più delicato è emersa la superiorità di Cremona/Di Giovanni, bravissimi a tenere i nervi saldi finendo per vincere 12 dei successivi 13 punti. Con cinque hanno tenuto il servizio risalendo da 0-40, mentre con altri sette hanno dominato il successivo tie-break (7-1) e festeggiato l’ennesimo successo di un periodo d’oro.

Ottimo anche il torneo dei veterani italo-argentini Marcelo Capitani e German Tamame, che a 91 anni in due (48 il primo, 43 il secondo) continuano a essere super competitivi, proponendo un padel che miscela qualità ed esperienza. Splendida la loro vittoria in tre set ai quarti di finale contro Salandro/Cattaneo, prima dello stop in semifinale di fronte a Cassetta/Sinicropi.

Senza cedere un set anche il successo nel femminile di Parmigiani/Stellato, dominatrici del torneo. La bresciana e la laziale erano ampiamente favorite e hanno saputo tradurre sul campo la loro superiorità senza grandi difficoltà, non perdendo mai più di sei giochi in ciascuno dei quattro match portati a casa. L’assenza di alcune delle altre big (su tutte Pappacena/Marchetti) le ha sicuramente agevolate, ma le due stanno giocando alla grande e di questo passo potranno dire la loro anche a livello internazionale.

In finale Martina ed Emily hanno superato per 6-2 6-4 le sorprese del torneo Caterina Baldi e Giulia Dal Pozzo, non comprese fra le teste di serie. Una coppia nuova che ha subito saputo far bene, unendo le qualità della Baldi – che sta diventando una delle certezze del nostro movimento – alla freschezza mancina della diciottenne Giulia Dal Pozzo, due volte campionessa italiana in carica: sia fra le under 18 sia fra le seconda fascia (sempre con Valentina Varazi).

Il suo è uno dei nomi nuovi più affascinanti: dopo un passato da super promessa del tennis (curiosità: la madre è l’ex giocatrice sammarinese Francesca Guardigli, una delle pochissime donne ad aver capitanato una squadra maschile di Coppa Davis, nella Repubblica), la romagnola classe 2005 ha iniziato a fare sul serio col padel solamente nel 2022 e in meno di due anni ha già saputo portarsi a ridosso delle migliori. Per il futuro può esserci anche lei.

CIRCUITO SLAM BY MINI 2024
1ª tappa – Gonetta Go – Simone Cremona e Lorenzo Di Giovanni – Emily Stellato e Martina Parmigiani.
2ª tappa – 4-10 marzo – Arezzo Padel Club SSD ARL
3ª tappa – 15-21 aprile – Villa Pamphili Padel Club Roma
4ª tappa – 20-26 maggio – Padel Arena Perugia
5ª tappa – 22-28 luglio – Sede da definire
6ª tappa – 23-29 settembre – Sede da definire
MASTER FINALE – Data e sede da definire

Fonte: Fitp – articolo di Marco Caldara
Foto: credits by Adelchi Fioriti

articoli correlati:

Articoli correlati

VENETO, PADEL BOOM: NEL 2023 +40% DI CAMPI, VENEZIA LEADER PER CIRCOLI E IMPIANTI

Mr Padel Paddle

Decreto Covid: Cosa cambia per il Padel dal 6 dicembre

Mr Padel Paddle

Playtomic Experience: L’evento dell’estate sbarca a Roma

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle