Top Interviste

Javier Garcia Mora: Obiettivo Top 30 del ranking mondiale

Nato a Murcia il 9 dicembre del 2000, Javier García, n. 48 del ranking è stato confermato anche per quest’anno dal Team Siux, azienda leader con sede ad Alcantarilla, che ha scommesso su di lui per i prossimi anni e che già vanta nella sua scuderia stelle del calibro di Sanyo, Stupa e Patty Llaguno.

Javi negli under già si era messo in evidenza aggiudicandosi il campionato spagnolo U23 e nel 2015 vincendo anche una medaglia d’oro ai mondiali in Messico con la nazionale. Dopo 3 anni dalla loro prima esperienza, torna a giocare in coppia con il connazionale Jaime Muñoz.

 

Che aspettative avete per questa stagione? 

Migliorare il nostro gioco in tutte le sue sfaccettature, per raggiungere il miglior piazzamento possibile.

Quali sono le chiavi del successo di una coppia? 

La comunicazione e la fiducia reciproca.

Se potesse rubare un colpo al suo compagno?

La sua “bajada” di parete è favolosa.

Com’è la relazione con i suoi ex compagni? 

Fuori dal campo è buona, ma poi durante le partite può succedere di tutto (ride).

 

Vede qualche nazione oltre a Spagna e Argentina? 

In Italia, Francia e Portogallo il padel sta crescendo molto e sono sicuro che anche il livello salirà molto.

Le piace il tennis e cosa ne pensa del pickleball?

Si mi piace ed anche il pickleball sembra interessante, lo proverò.

Come vede il padel tra 10 anni?

Saremo in tutto il mondo e spero che diventi anche olimpico.

Ha qualche rituale in campo prima o durante la partita?

No.

Ci può raccontare un aneddoto divertente.

Nei tornei c’è sempre una bella atmosfera tra di noi e di solito si ride molto, ma non saprei raccontarne uno in particolare.

A chi dedica le sue vittorie?

Alla mia famiglia, agli amici e al team.

Si trova bene con i social network?

Sì, mi piacciono molto. Sono più un consumatore che un creatore di contenuti, ma poco a poco sto migliorando.

 

Fonte: Marco Oddino – Corriere dello sport

articoli correlati:

Top Interviste | Mr Padel Paddle

 

Articoli correlati

Valentina Tommasi: un orgoglio essere in nazionale

Mr Padel Paddle

Juan Tello: Il 2022 sarà l’anno del riscatto

Mr Padel Paddle

Carolina Navarro: La Highlander del Padel

Mr Padel Paddle
Mr Padel Paddle